rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Notizie dall'Umbria

Perugia, regolamento di conti con il coltello: uno finisce in ospedale, l'altro processato

L'accusa: ha portato fuori casa un'arma per colpire l'avversario. Riscontrate ferite da punta e da taglio a una coscia

Lite tra stranieri regolata con i coltelli: uno in ospedale e l’altro processato. L’imputato, difeso dall’avvocato Luca Pietrocola, è accusato di aver aggredito un altro straniero in un parcheggio e di averlo ferito con un coltello alla coscia sinistra. Le ferite, da punto e da taglio, sono state medicate al Pronto soccorso dell’ospedale di Perugia e giudicate guaribili in venti giorni.

La Procura di Perugia, nel decreto di citazione diretta a giudizio, oltre alle lesioni personali aggravate, contesta all’imputato anche il porto “senza giustificato motivo” al di fuori della propria abitazione di uno “strumento da punta o da taglio atto a offendere”. L’imputato ha chiesto, tramite il suo legale, la messa alla prova per estinguere il reato e la pena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, regolamento di conti con il coltello: uno finisce in ospedale, l'altro processato

TerniToday è in caricamento