rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Notizie dall'Umbria

Umbria, vandali a Capodanno: monumento dato alle fiamme

Il sindaco di Magione Chiodini: "Non rimane nulla dell’opera d’arte che si trovava nei giardini pubblici di Magione, inaugurata poco tempo fa"

"Non è davvero un buon modo per iniziare il 2024". Il sindaco di Magione, Giacomo Chiodini, denuncia su Facebook un raid dei vandali nella notte di Capodanno. "È un grande dispiacere quanto accaduto la notte di capodanno a Magione - scrive - . Il monumento celebrativo del dono del sangue Teardrop , realizzato da Avis Magione su progetto dell’artista Giorgio Lupattelli, è andato a fuoco per il gesto di qualche sconsiderato. Non rimane nulla dell’opera d’arte che si trovava nei giardini pubblici di Magione, inaugurata poco tempo fa. La vicenda è sotto il vaglio delle autorità che stanno indagando l’accaduto".

E ancora: "È sconcertante questa mancanza assoluta di senso civico, di considerazione per i beni pubblici e di riconoscimento di un messaggio, quello del dono del sangue, che contribuisce ogni giorno a salvare vite nei nostri ospedali.

Oltre a esprimere vicinanza all’Avis Magione e all’artista Giorgio Lupattelli, si comunica che il Comune di Magione si costituirà parte civile contro gli autori del gesto, nell’augurio di un esemplare condanna di atti - gravi di per sé, ma anche pericolosi per l’incolumità pubblica - e di un risarcimento pieno del danno subito. In ultimo, va sottolineato che atteggiamenti omertosi rispetto a quanto avvenuto sarebbero altrettanto riprovevoli e marcherebbero un atteggiamento di complicità e connivenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria, vandali a Capodanno: monumento dato alle fiamme

TerniToday è in caricamento