Venerdì, 19 Luglio 2024
Notizie dall'Umbria

Umbria, Green Awards 2023: la cantina Lungarotti vince a Londra il premio sostenibilità

Riconoscimento ricevuto durante la quattordicesima edizione dell’evento organizzato dalla rivista The Drink Business

L'Umbria è una terra di bellezza e armonia, dove la natura e la cultura si fondono in un equilibrio perfetto. Qui, il vino è espressione di una tradizione millenaria che rispetta l'ambiente e le persone. Un esempio di questa consuetudine è Lungarotti, l'azienda vinicola di Torgiano che ha vinto il Premio Sostenibilità Amorim ai Green Awards 2023 di The Drink Business. 

Questo prestigioso riconoscimento, assegnato a Londra dalla nota rivista del settore, premia le aziende che si impegnano a ridurre l'impatto ambientale e a promuovere la responsabilità sociale. Lungarotti è stata l'unica azienda italiana tra i cinque finalisti della categoria, un grande successo per il vino italiano che dimostra di saper coniugare qualità e sostenibilità.

Chiara Lungarotti, amministratore delegato dell’azienda, ha sottolineato: “L’insegnamento più grande che mio padre Giorgio mi ha lasciato è proprio quello di coltivare l’amore e il rispetto per la nostra terra, un bene che riceviamo in prestito da chi ci ha preceduto e che passeremo a chi ci seguirà. Siamo orgogliosi di aver ricevuto questo importante riconoscimento internazionale”. 

La giuria ha deciso di premiare Lungarotti con la seguente motivazione: “Un'azienda vinicola italiana che ha convinto i giudici per le sue numerose iniziative sostenibili. È stata infatti premiata per aver avuto un ruolo chiave e di connessione nella comunità agricola dell'Umbria.”

L’azienda da molto tempo è impegnata nel portare avanti soluzioni sostenibili, nel 2013 è diventata capofila del progetto Meteowine, sostenuto dalla Regione Umbria, in collaborazione con l’Università di Perugia, per la realizzazione di una piattaforma meteo in grado di fornire previsioni precise e puntuali delle condizioni meteorologiche. Nella primavera del 2018, è stato installato un impianto fotovoltaico sulla copertura degli edifici aziendali che copre il 40% dei fabbisogni di energia elettrica con un risparmio di oltre 3.000 ton di CO2 e dal 2021 l’azienda ha introdotto nuove bottiglie più leggere riducendo le emissioni di CO2 fino al 35%.

“Abbiamo cominciato il nostro cammino 30 anni fa, quando ancora il concetto di sostenibilità non era così “di moda”, e oggi questo impegno appartiene al nostro Dna aziendale: un valore imprescindibile, in tutte le sue declinazioni, ambientale, sociale ed economica, senza il quale non può esserci un futuro” ha concluso Chiara Lungarotti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria, Green Awards 2023: la cantina Lungarotti vince a Londra il premio sostenibilità
TerniToday è in caricamento