rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Calcio

Calcio femminile, Orvieto fa festa: "Cavalcata trionfale"

Il presidente Roberto Lorenzotti fa il punto dopo la promozione della squadra che l'anno prossimo affronterà il campionato di serie C

E’ stato il fine settimana perfetto per l’Orvieto FC, nel giorno della consacrazione del calcio a 11 femminile, la cui vittoria per 6-1 (Antonini (4), Nenna, Antonelli) contro il Santa Sabina ha dato il via alla festa per la vittoria del campionato di Eccellenza e per la conseguente promozione in serie C, anche il calcio a 11 maschile ha gonfiato il petto, battendo 2-1 (Trippanera, Ardizio) il Castello e uscendo così dall’ultima posizione in classifica. D'altronde, che sarebbe stato un week end propizio si era capito da venerdì sera, quando il futsal ha regolato per 5-4 (Mari, Yamamoto, Menichelli, Yamanishi, Mattioli) l’Umbra Sabina. Entusiasmo, quindi, a gogo per la società capitanata dal presidente Roberto Lorenzotti, felicissimo al termine della gara con il Santa Sabina al Federico Mosconi.

“Abbiamo dato la giusta consacrazione al campionato - racconta il presidente - giocando e misurandoci con la squadra con cui abbiamo perso la Coppa Italia su un campo più grande e più ampio, dove abbiamo potuto dimostrare il nostro gioco”.

Una degna consacrazione di una cavalcata importante
“Una vittoria, che inutile nascondersi, era già nell’aria e il fatto che sia arrivata con un maggior anticipo, grazie alla sconfitta della seconda in classifica, è stata sicuramente gradita come cosa. Ma il campionato ce lo siamo guadagnato sul campo per meriti nostri dimostrati gara dopo gara in tutto il torneo”.

Un successo, che rende merito al fatto di averci creduto.

“E’ il primo tassello di un progetto dell’Orvieto Fc. Quando mi sono riavvicinato al calcio l’ho fatto grazie a mia figlia, che iniziando a giocare mi ha spinto ad immergermi di nuovo in questo mondo. In particolare in questo del femminile, ed è sicuramente una doppia soddisfazione, ho sempre creduto in questo progetto rosa, da quattro anni fa, quando abbiamo iniziato. Il gruppo si è consolidato nel tempo, gradualmente è cresciuto, è maturato, e adesso ce lo godiamo con soddisfazione. Se penso che quando abbiamo iniziato le ragazze avevano 14-15 anni, ed ora sono donne che sul campo e per la maglia danno tutto”.

Una stagione liscia, salvo il piccolo intoppo con la Coppa.

“Non possiamo nascondere il dispiacere, ma subito dopo, in un piccolo confronto le ragazze hanno subito espresso la volontà di voler portare a casa questo campionato. E così hanno fatto”.

La promozione anticipata, permette di progettare il futuro, anche con una discreta calma, d'altronde la serie C sarà un campionato tosto ed importante.

“Ci stiamo già muovendo per il futuro, con l’attenzione di fare piccoli passi, e con la consapevolezza che sarà un impegno importante, in quanto campionato nazionale. Inizieremo rinforzando la nostra organizzazione, a partire dal potenziamento dello staff tecnico sportivo. Abbiamo necessità di migliorarci sotto molti punti di vista e per questo è importante iniziare a programmare le cose, è vero c’è tempo e proprio questa possibilità ci fa stare un po' più tranquilli, ma non possiamo nemmeno rilassarci troppo, il tempo vola”.

Una menzione anche allo staff che ha guidato questa società

“Tutto lo staff a partire da Riccardo Pettinelli, ha fatto un grande lavoro insieme a Marco Provenzani, Marco e Vanessa Vagnoni, hanno tutti lavorato spalla a spalla in questi tre anni, e a loro va dato merito per la costanza e per la dedizione, capendo le esigenze, che hanno sempre riportato alla società. Si è formato un gruppo splendido, al quale Riccardo e Marco, e chi li aiuta, come la segreteria e le altre persone che orbitano attorno all'organizzazione della società, hanno dato il massimo, e la società continuerà a supportarli”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio femminile, Orvieto fa festa: "Cavalcata trionfale"

TerniToday è in caricamento