rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
zone Narni

Donne vittime di violenza: ecco il centro gestito in nome di Barbara Corvi

Da oggi apre a Narni la casa d'emergenza che verrà curata dalle operatrici qualificate del Centro dedicato alla donna amerina

Apre i battenti il Centro donne vittime di violenza. La struttura si trova a Narni e ha  uno sportello di ascolto ad Amelia, dal 2018 offre servizi gratuiti e anonimi di ascolto e supporto, accoglienza, assistenza e accompagnamento per tutti i Comuni della Zona Sociale 11 dell'Umbria (oltre a Narni ed Amelia, Alviano, Attigliano, Avigliano Umbro, Calvi dell'Umbria, Giove, Guardea, Lugnano in Teverina, Montecastrilli, Otricoli, Penna in Teverina).

Dal 2018 il Centro ha ascoltato e supportato circa 80 donne che vivono situazioni di violenza domestica e rilevato per molte di loro, spesso con figli minorenni, l'esigenza di uscire rapidamente dalla casa che condividono con l'uomo maltrattante. Questo servizio permetterà di dare una risposta immediata e efficace, nell'attesa di trovare una sistemazione più stabile, in accordo con i servizi della rete territoriale antiviolenza che in questi anni si è andata strutturando.

Questa grande opportunità è resa possibile dal progetto "Donne AAL Centro - Autonomia Abitativa e Lavorativa per le donne che si rivolgono al Centro Antiviolenza Barbara Corvi (ex Donne Insieme) - Narni, Zona Sociale 11, Umbria" per il quale l'associazione Forum Donne Amelia APS, che gestisce il Centro, ha ottenuto finanziamento Otto per Mille 2021 della Chiesa Evangelica Valdese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donne vittime di violenza: ecco il centro gestito in nome di Barbara Corvi

TerniToday è in caricamento