Domenica, 21 Luglio 2024
Orvieto Orvieto

Orvieto, oltre duecento fra studenti e ragazzi entrano nella “Squadra per la vita”

Anche l’istituto di istruzione superiore artistica classica professionale della Rupe aderisce al progetto promosso dall’associazione “+umanità”

Oltre duecento tra ragazzi e docenti dell’istituto di istruzione superiore artistica classica professionale di Orvieto (Iisacp) entrano a far parte della “Squadra per la vita”, il progetto che si sta realizzando in Umbria ad opera dell’associazione temporanea di scopo “+umanità” che ha come capofila Pandora aps teso a contrastare le tante morti per arresto cardiaco improvviso mediante la diffusione della capacità di effettuare un massaggio cardiopolmonare e utilizzare un defibrillatore. “Solo in Italia – spiegano i promotori dell’iniziativa in una nota - infatti muoiono per arresto cardiaco improvviso 60mila persone all’anno, ma 8 su 10 potrebbero salvarsi solo si fosse in grado di assicurare un intervento adeguato e tempestivo”.

I ragazzi della scuola orvietana hanno già seguito, superando il test di verifica, le lezioni teoriche e nei prossimi giorni effettueranno l’esercitazione pratica su manichino e sull’uso del defibrillatore. I ragazzi della Squadra per la vita, ed è questa la caratteristica del progetto approvato dalla Regione Umbria tra le iniziative di rilevanza regionale, non sono solo i destinatari della formazione ma saranno essi stessi promotori di informazione diffondendo la capacità di poter attuare un intervento adeguato in caso di necessità ai ragazzi della scuola più giovani.

A coordinare il progetto presso l’Iisacp sono la professoressa Barbara Ceccantoni e il professor Marco Corba sotto la guida del dirigente scolastico, professoressa Cristiana Casaburo. Intanto, la dottoressa Marisol Flores e Velio Massini Rosati per conto della Squadra per la vita hanno consegnato all’istituto sei kit dimostrativi, contenenti ciascuno un manichino e un defibrillatore trainer che i ragazzi, dopo aver terminato la fase formativa, utilizzeranno per poter coinvolgere i ragazzi più giovani.

Sono molte le scuole, diffuse su tutto il territorio umbro, ad avere aderito all’iniziativa e gli studenti entrati a far parte della Squadra per la vita sono già circa un migliaio. L’idea è piaciuta anche all’estero e sezioni della Squadra per la vita sono state implementate anche in Spagna e in Messico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orvieto, oltre duecento fra studenti e ragazzi entrano nella “Squadra per la vita”
TerniToday è in caricamento