11 agosto 1943, alle 10.29 il primo bombardamento a Terni: il racconto di un tragico evento

I momenti drammatici vissuti dai cittadini della città dell'acciaio in quella data che ha segnato la storia di Terni

Terni

Alle 10.13 di mercoledì 11 agosto 1943, a Terni, suonarono le sirene d’allarme aereo, dopo quelle delle 8.15, che durarono sette minuti. Nel cielo sbucarono tre aerei B17 provenienti dalla parte di Amelia, per segnalare, con una striscia bianca, che non c’era da temere la contraerea, i cui proiettili arrivano a 3.500 metri mentre loro viaggiano a oltre 6.000 metri. Poco dietro avanzarono nove aerei che iniziarono, alle 10.29, le incursioni sulla città, con l’obiettivo di colpire le zone tra viale Battisti, via Mazzini, viale Brin, e zona stazione, fino alle 10.33. Una seconda ondata di 32 apparecchi iniziò nuove incursioni alle 12 per terminare alle 12.04. La flotta americana, del sistema strategico NAFAS (Sistema Strategico Americano del Nord Africa) era partita dall’aeroporto militare di Port du Fahs in Tunisia, alle 6, per un volo di circa 3 ore per una distanza di 800 chilometri. I ternani, in pochi, al primo suono delle sirene alle 8.15, corsero ai rifugi antiaereo e dopo poco tempo ritornarono in superficie. Al secondo segnale di pericolo, alle 10.13 cercarono nuovamente i rifugi, e chi riuscì a raggiungerli, complessivamente, si salvò, molti furono invece colpiti agli ingressi, lungo le strade, in casa, nei posti di lavoro. Sulla città, mercoledì 11 agosto 1943, furono lanciate 500 bombe di medio calibro. La contraerea provò a lanciare proiettili, che però non arrivavano agli B17. I ternani sfollarono, trovarono rifugio nei paesi limitrofi. I bombardamenti sulla città e il suo territorio, come scrive il puntuale e prezioso storico Pompeo De Angelis, da poco scomparso, su “Storia di Terni”, furono 57 e non 108, un falso storico propagandato da un ex fascista ed ex podestà di Terni, Elia Rossi Passavanti. L’ultimo bombardamento fu effettuato l’11 giugno 1944, soltanto qualche ora prima dell’ingresso in dell’esercito alleato formato da inglesi e indiani e dai partigiani. Il totale dei morti è stato calcolato in 1018 vittime.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • Ospedale di Terni, ulteriore stretta sugli accessi: i provvedimenti attuati per limitare la diffusione del Coronavirus

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento