Sabato, 13 Luglio 2024
Attualità

Lancette indietro, questa notte torna l’ora solare: resterà in vigore fino a marzo 2023

Nel 2019 il parlamento europeo ha approvato una direttiva che abolisce il passaggio annuale: le nuove regole sarebbero dovute entrare in vigore dal 2021, ma a causa della pandemia la situazione è rimasta bloccata tra consiglio europeo e commissione europea

L’ora solare vien di notte. Fra oggi, sabato 29, e domani, 30 ottobre, le lancette degli orologi devono essere portate indietro di un’ora. Farà giorno prima ma inevitabilmente le giornate sembreranno più corte. L’ora solare resterà in vigore per circa cinque mesi quando tornerà l’ora legale: nell’ultimo weekend del marzo 2023, tra sabato 25 e domenica 26 marzo, sarà necessario spostare di nuovo avanti di un'ora le lancette dei nostri orologi.

Lo spostamento indietro degli orologi, almeno per ora, potrebbe non essere una buona notizia perché significa che dovremo consumare più energia. Gli ultimi dati raccolti risalgono al 2020, ma i numeri dicono che grazie all'ora legale (giornate più lunghe, perciò più luce) il risparmio è stato di circa 400 milioni di kWh di energia (il consumo medio annuo di elettricità di circa 150mila famiglie). Da non trascurare i benefici ambientali: 250mila tonnellate di CO2 in meno nell'atmosfera. E c'è anche il risparmio in termini monetari: circa 66 milioni di euro. Terna, società di diffusione della rete elettrica nazionale, ha stimato che anche i prossimi dati ricavati dal 2021 indicheranno un risparmio economico in linea con quello degli anni passati. Dal 2004 al 2020, grazie all’ora legale, lo Stato italiano ha risparmiato circa 10 miliardi di kWh, ovvero un miliardo e 720 milioni di euro.

Nel 2019 il parlamento europeo ha approvato una direttiva che abolisce il passaggio annuale tra ora solare e ora legale, rinviando ai singoli Stati la scelta di uno o l'altro orario lungo tutto l'anno. In teoria, le nuove regole sarebbero dovute entrare in vigore dal 2021, ma a causa della pandemia la situazione è rimasta bloccata tra consiglio europeo e commissione europea. E molti Stati preferiscono rinviare il problema.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lancette indietro, questa notte torna l’ora solare: resterà in vigore fino a marzo 2023
TerniToday è in caricamento