Giovedì, 24 Giugno 2021
Attualità

Accademia belle Arti e Ipsia Sandro Pertini annunciano: “Una convenzione per portare i ragazzi verso un posto di lavoro qualificato”

L’accordo è stato annunciato nel corso di una conferenza stampa. Canolla: “Creare occasioni occupazionali all’interno della regione”

foto di repertorio

Un futuro tutto da scrivere, potendo fruire di un nuovo accordo tra l’Accademia delle Belle Arti di Perugia e l’Ipsia Sandro Pertini di Terni. È stata infatti sottoscritta la convenzione tra i due istituti alla presenza di Emidio De Albentiis, direttore dell'Accademia di belle arti di Perugia, Fabrizio Canolla, dirigente scolastico Ipsia, Dario Guardalben (vicepresidente ABA Perugia) e del professor Federico Fadda. Lo scopo principale del progetto è "lavorare al meglio sulle prospettive e l’orientamento dei ragazzi verso una strada occupazione che possa accoglierli”.  

A tal proposito Emidio De Albentiis ha affermato: “Abbiamo una scuola di fashion design, quello che si fa è curato nei minimi dettagli. Vogliamo garantire ai ragazzi dell’Ipsia una ulteriore formazione, oltre quella ricevuta. Un indirizzo verso un posto di lavoro qualificato, trovando magari anche una strada autonoma come grandi stilisti. Il percorso comprende il comparto di arti visive. Per i ragazzi del quarto e quinto superiore assicuriamo degli stages presso di noi, computando anche un continuo contatto con i docenti.”

Il dirigente scolastico Fabrizio Canolla aggiunge: “E’ importante questa convenzione, significa avere un rapporto continuo con un’istituzione di livello universitario che permette ai nostri studenti, oltre ad un continuo contatto, di poter proseguire gli studi senza valicare i confini regionali. Abbiamo avuto degli alunni che sono andati a Roma, Firenze, Milano. L’obiettivo condiviso è creare occasioni di lavoro sul territorio regionale. La convenzione avrà la durata di un triennio, al momento. Si potrà consolidare anche attraverso uno scambio di know-how tra docenti, ed alzare il livello didattico generale”.

Infine, Dario Guardalben: “Il cda dell’Accademia sta orientandosi verso una regionalizzazione di questa istituzione. Si traduce in rapporti con i territori. La prima insistita operazione è stata ponderata verso Terni, poiché l’Ipsia ha un corso di moda particolarmente apprezzato. Da un biennio l’accademia offre un corso di fashion design di altissima qualità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accademia belle Arti e Ipsia Sandro Pertini annunciano: “Una convenzione per portare i ragazzi verso un posto di lavoro qualificato”

TerniToday è in caricamento