rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Attualità

Sport a Terni, il successo delle arti marziali del kung fu: “Forza, energia, fiducia ed aumento dell’autostima per i giovani”

Il maestro Luca Primavera dell’Accademia Shaolin: “Dal 2010 ho iniziato questo percorso grazie agli insegnamenti dei maestri Giampaolo Giovannetti e Zanetti”

Una disciplina proveniente dall’oriente dal grande fascino, suggestione, storia e tradizione. L’Accademia Shaolin di Terni ha potuto salutare con enorme soddisfazione i recenti trionfi di una delegazione di atleti che ha partecipato al torneo internazionale di kung fu Sanda. Lo scorso mese di febbraio ad Atene infatti Giada Bronzini, Gabriel Castiglione, Filippo Antolini, Jacopo Di Giovanni e Leonardo Aureli sono stati capaci di tornare a casa con un bottino ragguardevole: quattro ori, due argenti ed altrettanti bronzi. I ragazzi guidati dal maestro Luca Primavera, coadiuvati dall’istruttore Alessandro Bufi, si sono cimentati nelle due categorie di forme (taolu) e sanda light.

Ad intervenire alla nostra redazione di www.ternitoday.il è il maestro Luca Primavera, insegnante da più di quarant’anni di questa disciplina: “Ho iniziato a praticare le arti marziali all’età di tredici anni. Un po' seguendo il mito dei film di Bruce Lee ed un po' perché avevo necessità di praticare sport. Decisi pertanto di cimentarmi in questa disciplina, seguendo le orme del maestro Giampaolo Giovannetti. Successivamente diventai discepolo del maestro Zanetti. Nel corso del 2010 inaugurai l’accademia Shaolin a Terni”.

Numerose le esperienze pregresse maturate con alcune soddisfazioni da rimarcare: “Grazie alla conoscenza delle arti marziali ho svolto la mansione di istruttore di educazione fisica e difesa personale presso il reparto mobile della polizia di stato di Bolzaneto. Una volta tornato a Terni sono entrato nei reparti speciali della polizia di stato. Infine vedere mia figlia Alba indossare la cintura nera per poi diventare una affermata istruttrice. Un grandissimo orgoglio”.

Le caratteristiche pregnanti delle arti marziali provenienti dall’oriente: “Gli approcci possono essere molteplici. Il desiderio di praticare sport, difesa personale o indirizzarsi in un lavoro introspettivo, interiore fino a sviluppare la forza che i cinesi chiamano ‘Chi’. Non ci sono limiti di età. Si può iniziare nella propedeutica ma penso anche ad un uomo di 50 anni che ha ottenuto la cintura nera, senza problemi. Di sicuro la tradizione, il rispetto per il maestro, la scuola, oltre che lo studio e lo sviluppo della disciplina sono gli elementi cardini”. Uno validissimo staff sul quale puntare per diffondere sani principi: “Inizialmente appare come un gioco ma poi, con il passare del tempo, è possibile canalizzare la forza e l’energia detenute da ogni singolo atleta”. I benefici maturati nel tempo: “Di sicuro aumenta la fiducia in sé stessi, l’autostima. Alcuni ragazzi che magari hanno difficoltà nel relazionarsi, per questioni di timidezza, inizino a credere nelle loro potenzialità ed anche eventuali disagi poi vengono superati, venendo in palestra. Tutto ciò dunque apporta dei benefici psicofisici dal punto di vista della memoria, coordinazione e meditazione”.

Entrando dentro l’accademia si percepisce un grande spirito di squadra: “Possiamo contare su una novantina di iscritti. Grazie alla struttura piramidale è possibile lavorare in modo ottimale. Dal maestro ai validi collaboratori presenti ad ogni lezione, fino alle cinture nere e le altre a scendere. E proprio grazie allo staff che riusciamo ad instaurare un rapporto di estrema fiducia con ogni singolo ragazzo, fornendo delle nozioni importanti anche per la quotidianità. Capita ad esempio che tutto ciò si riverbera, in modo positivo, sul percorso scolastico andandone ad innalzare qualità e livello. La mia più grande fortuna – conclude il maestro – è aver incontrato le persone giuste che mi hanno instradato nelle arti marziali. A loro devo davvero tanto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport a Terni, il successo delle arti marziali del kung fu: “Forza, energia, fiducia ed aumento dell’autostima per i giovani”

TerniToday è in caricamento