rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Attualità

Arte, cucina e socialità: “Un evento unico mai fatto nel territorio amerino”. Una giornata tra intrattenimento e beneficenza

Il prossimo lunedì 1 novembre presso il Podere San Giuseppe ad Amelia l’iniziativa denominata ‘Cucinarte’ dedicata a grandi e piccini con l’obiettivo di sostenere l’Associazione italiana contro la sclerosi multipla

Una giornata dedicata alla socialità, arte e cucina, con l’ulteriore finalità di sostenere l’Associazione italiana contro la sclerosi multipla. Lunedì 1 novembre, presso il Podere San Giuseppe, si svolgerà l’iniziativa ‘Cucinarte’ ossia: “La prima edizione di un evento, unico nel suo genere, mai fatto nel territorio amerino”. Diverse le iniziative proposte e distribuite nell’arco della festa di Ognissanti, dedicate sia a grandi che piccini. Una manifestazione resa possibile anche grazie al partenariato della Cooperativa sociale Spazio Famiglia di Amelia e la partecipazione di professionisti del settore.

A partire dalla mattinata grande spazio ai laboratori ‘Mani in pasta’ a cura di Elena Urbani, responsabile di una bottega artigiana di Viterbo. I bimbi potranno dunque beneficiare dell’ampio spazio verde a disposizione dell’agriturismo. Naturalmente sono previsti anche giochi e divertimento, prima del pranzo dedicato alle famiglie. Ancora intrattenimento per bambini, da parte di Giocosa, nel primo pomeriggio. Nella seconda parte della giornata scatterà un evento artistico ideato e creato come primo ed unico progetto di questo genere. Dapprima una mostra del laboratorio ‘Spazio Creo’ di oggettistica e bolle di luce ‘ballon light’ realizzate dai ragazzi con disabilità, recuperando e riciclando materiali di scarto. Successivamente un’altra esposizione permanente di opere artistiche, curata dal responsabile artistico ed autore Samuele Leonardi.

Sarà dunque possibile ammirare quadri, dipinti su tela e altre opere realizzate, con il solo uso delle mani, da ragazzi su sedia a rotelle mediante l’utilizzo di materiale riciclato. Infine la cena di beneficenza con la possibilità di aderire alla raccolta fondi, in sostegno dell’Associazione italiana contro la sclerosi multipla. Come sottolineato da Michele Tarchi, alla nostra redazione di www.ternitoday.it: “L’evento di connotazione benefica vuol essere il primo di una serie. L’ambizione è quella di creare di sinergie future anche con altre realtà del territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arte, cucina e socialità: “Un evento unico mai fatto nel territorio amerino”. Una giornata tra intrattenimento e beneficenza

TerniToday è in caricamento