Attualità

Ast, impennata produttiva nell'ultimo trimestre. Soddisfazione dei sindacati: "Ora si faccia chiarezza sull'accordo ponte"

A informare le sigle sindacali sul trend positivo è l'amministratore delegato Burelli. Ma resta alta l'attenzione sulla prospettiva futura dello stabilimento

Momento positivo per Acciai Speciali che ha visto crescere il volume produttivo nell'ultimo trimestre. A farlo sapere sono le sigle sindacali territoriali di FIM-FIOM-UILM-UGL dopo l'incontro di aggiornamento con l'amministratore delegato di Ast, Massimiliano Burelli, che ha prospettato una uscita dal tunnel dopo un lungo periodo di crisi. Tuttavia, "l’impennata produttiva ha causato una scarsa reperibilità delle materie prime a partire dal rottame".

In una nota, i sindacati hanno ribadito di aver chiesto garanzie "sul perimetro di vendita e sulle specificità di Ast nella divisione Multi-Truck. Burelli ha ribadito che qualsiasi processo si concretizzerà, il perimetro di vendita rimarrà lo stesso e con il processo integrato, con le sue produzioni, così come lo conosciamo oggi.

Nei prossimi mesi si produrranno specifici incontri per gestire l’accordo ponte e la fase di transizione in un momento pandemico che potrebbe tornare complicato, visti gli scenari che si stanno determinando all’interno della nostra regione".

Per i sindacati resta fondamentale "fare chiarezza prima possibile per affrontare le sfide future, anche in ottica delle risorse europee, in virtù delle transizioni tecnologiche e ambientali che inevitabilmente interesseranno il settore siderurgico, dove Ast non può rimanerne fuori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ast, impennata produttiva nell'ultimo trimestre. Soddisfazione dei sindacati: "Ora si faccia chiarezza sull'accordo ponte"

TerniToday è in caricamento