Attualità Maratta

Aviosuperficie, serve una proroga: il Comune studia l’accordo con Terni Reti

L’intesa per la gestione della struttura di Maratta va in scadenza: deliberato il prolungamento fino a fine anno. Intanto Palazzo Spada pensa a un nuovo regolamento

C’è la proroga tecnica fino a fine anno, poi servirà un accordo quadro. L’aviosuperficie “Alvaro Leonardi” di Terni torna sui banchi della politica dopo le polemiche dei giorni scorsi in merito alla possibilità di ospitare i mezzi dell’elisoccorso. In ballo stavolta c’è l’accordo per la gestione della struttura, in scadenza a fine luglio. Palazzo Spada ha infatti deliberato la proroga dei termini, fino al 31 dicembre, per poter arrivare a un nuovo accordo generale con Terni Reti, la società al cento per cento comunale che di fatto gestisce l’aviosuperficie in house. 

Nella delibera numero 171 approvata nell’ultima riunione di giunta, il Comune si è impegnato a “garantire la gestione dell’Aviousperficie Alvaro Leonardi di Terni secondo i contenuti della convenzione, così come integrata a seguito della deliberazione della giunta comunale n. 16 del 10/08/2018 e delle deliberazioni del consiglio del 17/09/2018 e del 14/07/2020, fino al 31/12/2021 con la prosecuzione dell'affidamento in house providing a Terni Reti Surl”. 

Una mossa cui dovrà quindi seguire un secondo passaggio, stavolta in consiglio comunale. “La suddetta prosecuzione fino al 31/12/2021 - si legge nella delibera - è funzionale alla approvazione da parte del consiglio comunale di un Accordo Quadro unico, contenente tutte le competenze attualmente gestite da Terni Reti Surl nella gestione dei servizi pubblici locali integrati dei servizi ausiliari al traffico e alla mobilità, includendo anche la gestione dell’Aviosuperficie, affinché venga garantita una gestione unitaria degli stessi ai fini del conseguimento dell’economicità, efficienza, ed efficacia dell’azione amministrativa dell’ente”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aviosuperficie, serve una proroga: il Comune studia l’accordo con Terni Reti

TerniToday è in caricamento