rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Attualità

Cantamaggio, luci ed animazione: “La grande ruota panoramica trasformata in teatro” GALLERIA FOTOGRAFICA

La 126esima edizione del Cantamaggio ha esordito con lo spettacolo multisensoriale scritto e diretto da Stefano de Majo

Un ‘nuovo’ debutto per il Cantamaggio. Dopo due anni caratterizzati dall’emergenza sanitaria la kermesse ternana si è ripresentata con un format diverso. Rispetto alla tradizionale sfilata dei carri, prevista solitamente in data 30 aprile, il debutto è conciso con un evento a piazza Europa e lo spettacolo multisensoriale sulla ruota panoramica. Come è noto l’incertezza dettata dalla situazione pandemica ha infatti fatto slittare al 21 maggio l’evento, consentendo ai maggiaioli di poter terminare i sei carri che sfileranno per il centro cittadino.

Una serata sicuramente da ricordare, anche per l’ottima cornice di pubblico che ha seguito lo spettacolo. Al centro della ruota Stefano de Majo ideatore e curatore de ‘La grande ruota nel tempo’. La performance poi è stata impreziosita da Emanuela Boccacani, dalle New Lady Spartanes e dalle ragazze del No Gravity. Insomma un inizio diverso ma comunque molto apprezzato, dalle tante persone accorse in piazza. Le iniziative proseguiranno a partire dalla prossima settimana (martedì 3 maggio) per poi confluire a ridosso del weekend successivo.

GALLERIA FOTOGRAFICA 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantamaggio, luci ed animazione: “La grande ruota panoramica trasformata in teatro” GALLERIA FOTOGRAFICA

TerniToday è in caricamento