Attualità Centro

“C’era una volta… la cantera rossoverde”: raccolti duemila euro per Aiutiamoli a vivere

Consegnato al presidente Pacifici il ricavato della vendita del libro sul settore giovanile della Ternana anni Settanta: fondi per l’ospedale di Bologna e per le staminali

Duemila euro che andranno a finanziare l’ospedale Sant’Orsola di Bologna e la ricerca sulle cellule staminali. Consegnato al presidente della Fondazione “Aiutiamoli a Vivere”, Fabrizio Pacifici, l’assegno con il ricavato della vendita del libro “C’era una Volta… la cantera rossoverde”, scritto per ricordare il vivaio della Ternana anni 70 in cui sono cresciuti calciatori del calibro di Franco Selvaggi, campione del mondo nell’82, Giulio Nociari, appena laureatosi campione d’Europa, Adalberto Grigioni, Danilo Pierini, Silvio Longobucco, Carmelo Bagnato, Marco Maestripieri e tanti altri.

L’assegno servirà, anche se in piccola parte, a finanziare l’Ospedale Sant'orsola di Bologna, nella persona del professor Carlo Ventura, per la ricerca scientifica della medicina rigenerativa con cellule staminali. “Siamo davvero contenti di quello che siamo riusciti a fare e quindi a racimolare – spiega Luciano Sciò, uno dei promotori dell’iniziativa – il nostro libricino costa solo cinque euro e aver raggiunto quota duemila sta a significare che abbiamo venduto quattrocento copie. Un ringraziamento particolare lo vogliamo dare alla Libreria Ubik, ex Alterocca, di Corso Tacito che in maniera gratuita ha venduto tantissime copie e poi un ringraziamento dovuto anche all’Ottica Antonelli che ha contribuito alla stampa”. Soddisfazione anche dalla Fondazione “Aiutiamoli a Vivere”: “Tanti di questi ragazzi che hanno realizzato il racconto hanno giocato insieme a me e quando mi hanno illustrato il loro intento la nostra porta si è spalancata: abbiamo iniziato a condividere questo sogno di riuscire a dare una speranza a chi è gravemente malato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“C’era una volta… la cantera rossoverde”: raccolti duemila euro per Aiutiamoli a vivere

TerniToday è in caricamento