Attualità

Cascata delle Marmore, numeri da urlo: quasi raddoppiati gli accessi dei visitatori al sito naturalistico ternano

Conferme per il turismo di prossimità che vede la Cascata delle Marmore tra le mete più ambite di tutta la regione dell’Umbria

foto Giacomo Sirchia

I numeri non mentono. E se i numeri dicono sempre la verità si prospetta – facendo i debiti scongiuri – un’altra estate da ricordare, per uno dei luoghi più belli e frequentati del centro Italia. Solo nel mese di giugno infatti gli accessi alla Cascata delle Marmore sono quasi raddoppiati, ragguagliando i dati 2020-2021. Nel primo caso si è superata quota 32 mila mentre, nel secondo, i visitatori hanno raggiunto la cifra di 52 mila complessivi. Trattasi di periodi post restrizioni dove il turismo prossimità sta letteralmente spadroneggiando nella nostra penisola. Inoltre nell’ultimo week end gli accessi hanno raggiunto quota 8500, per un inizio luglio sicuramente più che incoraggiante.  

Bus navetta: il chiarimento

“Il servizio sperimentale di navetta con prenotazione parcheggio Vocabolo Staino-Cascata delle Marmore si basa sull’analisi dei flussi di vendita effettuati on-line. Con questa metodologia possiamo garantire ai visitatori la migliore esperienza di visita e il parcheggio più vicino al comprensorio di pregio. Tale servizio verrà attivato ed i biglietti in prenotazione resi disponibili, non appena le richieste di acquisto on-line renderanno necessario l’incremento della capacità dei posti auto, presenti nel sito della Cascata delle Marmore. A breve verrà pubblicato il calendario dei servizi bus navetta e sperimentale con partenza da Terni”.

Con questo comunicato, diffuso agli organi di informazione, è stato chiarito un aspetto che ha provocato qualche dissapore oltre un piccolo missunderstading concernete la questione parcheggi. Ciò significa che domenica 4 luglio – giorno indicato per la partenza del servizio sperimentale - i quattro parking del Belvedere superiore e inferiore, oltre a quello privato nei pressi di Ponte Canale ed Ex Viscosa non sono andati complessivamente oltre capienza massima. Ecco perché non è stato necessario attivare tale servizio facoltativo, dopo le prenotazioni ricevute. Tuttavia, quando sarà necessario – date che dovrebbero coincidere con il periodo di massimo afflusso di visitatori ossia tra la fine di luglio ed il mese di agosto – sarà dunque possibile fruire di un sistema di prenotazioni, composto dalla combinata di ingresso ticket più uno dei parcheggi a disposizione ovvero Ex Viscosa e privato nei pressi di Ponte Canale, oltre al servizio sperimentale che congiunge il parcheggio dello Staino con la Cascata. In quest’ultimo caso naturalmente si pagherà il servizio bus non la sosta che resta gratuita. Verrà dunque stilato un calendario con questi servizi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascata delle Marmore, numeri da urlo: quasi raddoppiati gli accessi dei visitatori al sito naturalistico ternano

TerniToday è in caricamento