“Cassa” all'Ast, firmato l'accordo: 700 lavoratori coinvolti, si inizia il 30 settembre

Incontro in Confindustria tra Azienda e Sindacati. Gli ammortizzatori riguarderanno circa un terzo dei dipendenti

Dopo numerosi incontri e scontri, l'accordo è stato raggiunto, Proprio oggi pomeriggio i vertici aziendali hanno incontrato nuovamente i sindacati per la sottoscrizione dell'accordo che sancisce l'avvio della cassa integrazione ordinaria per 700 unità giornaliere tra quadri, impiegati ed operai, rispetto ad una forza lavoro che attualmente è di 2.353 dipendenti. La riduzione dell’attività produttiva decorrerà dal 30 settembre e avrà una durata massima di 13 settimane.L’azienda ha garantito che non si dovrebbero superare le 15 giornate di cassa integrazione per lavoratore per ogni mese ma se ciò dovesse accadere saranno comunque maturati tutti gli istituti indiretti e differiti. Potranno accedere alla cassa integrazione i lavoratori che hanno un monte ferie residuo uguale o inferiore a 80 ore.

Le fermate

Le fermate non sono ancora ufficiali e riguarderanno solo alcuni reparti. A quanto si apprende, nell’area Acc lo stop è programmato per il 4, 5 e 6 ottobre, per Lac il 5 ottobre. Per Pix fermerà Lac 2, Lac 4 e Pre il 4, 5 e 6 ottobre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

  • "Sognava di diventare medico". Gli amici e le istituzioni ricordano Maria Chiara. Oggi l'autopsia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento