menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Centri e gruppi estivi a Terni, una boccata d’ossigeno per grandi e piccini. L’importanza di partecipare dopo l’emergenza sanitaria

Procede l’organizzazione delle varie associazioni e gruppi per permettere, anche questa estate, di poter aderire alle varie iniziative

Socializzare è un verbo andato in cantina, nelle scorse settimane. A causa dell’emergenza sanitaria l’imperativo logico è stato quello di chiudersi dentro causa e contenere la diffusione del contagio da Coronavirus. Secondo i dati forniti dalla Regione Umbria, in queste ultime settimane, l’obiettivo è stato centrato anche e soprattutto grazie alla contribuito di ogni singolo individuo. Tutto ciò, soprattutto per i più piccoli, ha impedito di poter trascorrere qualche momento all’aria aperta, tornare a scuola, svolgere attività motoria e, appunto, socializzare.

Una boccata di ossigeno per grandi e piccini

In previsione di ogni estate, a Terni come in tutto il territorio, gruppi ed associazioni si organizzano per predisporre la loro proposta, diversificata per fasce d’età. Le iniziative sono numerose e ben assortite. Dal 15 giugno, come riportato nell’ordinanza della presidente Tesei, sarà possibile aderire ai centri. Le attività ludiche sono al centro di un tragitto ben delineato e condiviso dai preponenti.

Al di là delle procedure ed adempimenti occorre rimarcare che, mai come quest’anno, risulteranno importanti per permettere ad ogni piccolo partecipante di poter tornare a liberare la propria mente, dopo lunghe settimane di isolamento. Inoltre, appare superfluo e logico, anche per i genitori è un’opportunità rilevante nel poter coniugare e contemperare le proprie esigenze tra famiglia e lavoro. Dietro i gruppi e centri estivi c’è un lavoro molto importante: dal brainstorming alla progettazione arrivando a soluzioni condivise, con l’intento di far trascorrere qualche ora ai bimbi in serenità ed armonia.

Su questo importante aspetto si è soffermata anche l’assessore alla scuola Cinzia Fabrizi: “Finalmente, dopo un periodo veramente lungo di isolamento, i ragazzi e i bambini potranno ricominciare a stare insieme e a svolgere attività che sono fondamentali per la loro crescita. Speriamo di poter aprire a settembre anche le attività scolastiche garantendo a tutti la frequenza della scuola".   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento