Attualità

Clinica privata e stadio Liberati: “Gli investimenti di Bandecchi per occupazione e attrattività”. I dettagli dei progetti

L’assessore regionale Enrico Melasecche: “Occorre un riequilibrio a livello territoriale della sanità privata tra le due province"

foto di repertorio

Un secondo passo sta per essere compiuto per il progetto ‘Libero Liberati’. Lo scorso 27 gennaio il sindaco Leonardo Latini e l’assessore regionale Enrico Melasecche si recarono a Roma per incontrare il presidente della Ternana. Lo stesso patron, alla trasmissione ‘Bar dello sport’, ha annunciato che dopo San Valentino presenterà ufficialmente in comune lo studio di fattibilità ed incominciare formalmente il complesso iter.

“Il patron ha intrapreso la strada giusta” ha affermato Enrico Melasecche intervistato da Enrico Maggiolini su On Tv. “Inizialmente era intenzionato a rilevare il vecchio Liberati. È patrimonio del comune e non è possibile venderlo, ad un prezzo qualsiasi. Deve essere messo a gara con il prezzo fissato dall’Agenzia delle Entrate. Il valore del terreno, soprattutto, era troppo alto. Oggi invece si è affidato ad un professionista che sta concludendo uno studio di fattibilità”.

Le somiglianze con il progetto PalaTerni “Le superfici commerciali più i due ristoranti verranno gestiti da soggetti i quali pagheranno un affitto. Gli introiti destinati alla società la quale pagherà il mutuo per realizzare il Palazzetto. Un meccanismo analogo è stato concepito per l’impianto sportivo. In questo caso però è prevista la realizzazione della clinica privata. Quello che rende consentirà di pagarci il Liberati. Formalmente essendo una procedura trasparente presumiamo che questa ipotesi venga assegnata a Bandecchi. In un secondo momento inizierà il percorso. Per la struttura del Liberati si prevede la demolizione delle tribune e la costruzione di nuove più vicine al campo di gioco. Sparirà la pista di atletica, andando poi ad inserire tutte le coperture. Lo stadio, in ogni caso, rimane opera pubblica di proprietà del comune.”

Stadio e clinica: “Il presidente Bandecchi non realizzerebbe mai lo stadio se non ha la controparte, ossia la costruzione di una clinica pari a 200 posti letto, di questi 100 convenzionati con la regione. In provincia di Perugia ce ne sono cinque, a Terni per ragioni ideologiche non sono mai state fatte. Il comune deve autorizzare a realizzare lo stadio. Inoltre nell’area di Ternanello - progetto passato con terreni situati in Strada Santa Filomena - la clinica ed in quel caso sarà necessaria una variante urbanistica. Ci vogliono procedure autorizzative rigorose e convenzioni. L’autorità pubblica devono esaminare tutti i dettagli del progetto. L’ipotesi di convenzione deve avere le caratteristiche ad hoc. Sussiste inoltre un numero di posti letto autorizzabili in Umbria, a seguito di una legge nazionale. Successivamente c’è una commissione per l’accreditamento”.

L’assessore è stato sollecitato anche su un’altra tematica: “L’ospedale di Terni è vecchio ed obsoleto oltre che molto costoso. Occupa, tra diretti ed indotto, quasi lo stesso numero di dipendenti presenti all’acciaierie. Sto combattendo in regione perché la città ne abbia uno nuovo, efficiente ed attrattivo”

Gli step per il Liberati: “Il progetto di prefattibilità – calcoli, dimensioni - era quasi pronto quando ne abbiamo parlato a Roma. Il comune deve esaminarlo, valutare la compatibilità con il Prg. Se non è compatibile deve fare le varianti che verranno esaminate in consiglio comunale. Il sindaco poi interloquirà con la presidente Tesei ed il collega Coletto. Poiché la sanità privata è tutta in provincia di Perugia, almeno in proporzione una parte deve essere a Terni. Qui non è una questione essenzialmente legata al calcio ma di promozione della città. Parliamo di 50 milioni di investimenti, posti di lavoro e attrattività”. Cosa possono fare i tifosi?: “Una grande raccolta firme in cui si chiede il nuovo ospedale di Terni e la possibilità di riequilibrio della sanità privata. Tutto ciò è finalizzato anche per realizzare il Libero Liberati. Ci diamo cinque anni in termini di tempo”.

L'INTERVISTA COMPLETA DELL'ASSESSORE 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clinica privata e stadio Liberati: “Gli investimenti di Bandecchi per occupazione e attrattività”. I dettagli dei progetti

TerniToday è in caricamento