rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Attualità Narni

Corsa all’Anello, il bilancio del presidente Montesi: “Grande lavoro nonostante le difficoltà”

Domenica 20 febbraio le elezioni per il rinnovo dei vertici dell’associazione che cura l’evento di Narni

Il mandato del direttivo dell’Associazione Corsa all’Anello guidato dal presidente Federico Montesi, volge al termine. Domenica 20 febbraio si terranno le elezioni del nuovo presidente che insieme al Consiglio comunale sceglierà il direttivo che rimarrà in carica per i prossimi tre anni. Il triennio è stato segnato dalla pandemia di Covid – 19, ma nonostante le innumerevoli difficoltà il direttivo dell’Associazione Corsa all’Anello ha realizzato molti progetti e raggiunto traguardi importanti.

I progetti C’è stata la realizzazione e l’inaugurazione del nuovo Campo de li Giochi (abilitato Fitetrec) e l’attivazione della biglietteria online con leader di settore. Si è proceduto con il restyling della rivista ufficiale “Cavalli agli Stalli”, con l’inaugurazione del Palazzo dei Priori e con l’avvio del progetto dei laboratori “Università del Medioevo ricostruito”, con workshop online e in presenza. I laboratori, tenuti da docenti di livello internazionale hanno riguardato il teatro medievale, la musica medievale, la danza medievale ed il costume storico. L’organizzazione dei workshop è il primo step di un’idea molto più ampia che vuole mettere Narni al centro del mondo delle ricostruzioni storiche.

Ci sono state poi la prima digitalizzazione nell’edizione 2020, in pieno lockdown e la seconda digitalizzazione nell’edizione 2021, sempre segnata dal covid, con la seguita Tv dell’Anello. Da non dimenticare la realizzazione dei video di approfondimento e divulgazione dell’evento Corsa all’Anello e Medioevo e dello studio televisivo Anello Channel con dirette streaming. Bisogna poi ricordare la prestigiosa collaborazione con la Mostra dei Costumi della Corsa all’Anello ed il video realizzato in occasione del Dante Day con l’Ambasciata Italiana a Miami e l’Istituto Marangoni. Si continua con la partecipazione a bandi Mibact, Sviluppumbria, Regione Umbria e Camera di Commercio Umbria per finanziamenti e contributi che hanno permesso la sopravvivenza dell’evento (pur dovendo quasi totalmente rinunciare all’incasso della gara al campo), con il tesseramento Fise che assicura cavalli e cavalieri, la pubblicazione del Metaverso 3D della Corsa, il Virtual Tour 360 gradi della Mostra del Costume e la digitalizzazione nell’edizione di settembre 2021 culminata con lo streaming degli eventi di piazza e della Corsa al Campo.

C’è stata inoltre la progettazione del Museo Multimedievale, la realizzazione del primo spettacolo congiunto della Corsa all’anello (Velut Arbor Aevo), l’organizzazione dell’evento di premiazione del “Miglior cavaliere d’Italia”, la creazione della fortunata rubrica quindicinale “I Racconti delle Pergamene” (approfondimenti tematici e divulgativi sulla storia di Narni e non solo, in collaborazione con la Commissione Cultura), lo sviluppo di un sistema interno per la vendita di spazi pubblicitari e gestione sponsor e per la prima volta il finanziamento di sostegno ai terzieri della Corsa all’Anello. Molti i convegni organizzati, primo tra tutti quello sul Gattamelata che ha coinvolto ospiti di alto livello e tante le collaborazioni con le associazioni, tra cui l’Associazione Italiana Celiachia e l’Associazione Produttori di Ciliegiolo. Da menzionare, infine, gli ospiti ed i testimonial che in questi tre anni hanno partecipato alla Corsa all’Anello: Tullio De Piscopo, Giorgione, Samanta Togni, Edoardo Siravo, Elena Percivaldi, Manuela Vitulli, Alessio Foconi e Sunna Neufeglise.

Il bilancio Il bilancio del presidente uscente Federico Montesi è “senza dubbio molto positivo, grazie ai progetti ed alle iniziative messe in campo, nonostante l’emergenza covid che ha dato comunque la possibilità di fare nuove sperimentazioni ed avere prospettive più ampie per il futuro”. “Sono stati tre anni molto difficili, ma bellissimi. Ognuno ha dato tutto quello che poteva e anche di più. Il primo ringraziamento va ai segretari tutti, anche quelli che per difficoltà personali non hanno terminato il mandato. Ognuno ha fatto il massimo che poteva”. Il presidente ringrazia la squadra che lo ha accompagnato nel percorso con professionalità, impegno e dedizione: la segreteria comunicazione e pubbliche relazioni con Emiliano Luciani, la segreteria coreografica con Patrizia Nannini, Sandro Angelucci e Francesca Michelini, la segreteria tecnica con Filippo Miliacca e Giovanni Cipiccia, la segreteria amministrativa con Paola Benedetti e Fabrizio Proietti Grilli, la segreteria affari generali e sicurezza con Sergio Pei e Umberto Di Loreto. Non dimenticando la commissione cultura, nata in seno al triennio che ha aggiunto un tassello prezioso nella conoscenza e divulgazione della Corsa all’Anello, guidata da Carlo Capotosti e Marco Matticari. “Poi sicuramente – ha aggiunto Montesi – il mio ringraziamento va ai capo priori e priori dei terzieri con i quali c’è stata buona collaborazione anche nei momenti difficili della pandemia. Non per ultimo a tutti i contradaioli e gli appassionati della Corsa all’Anello, ai quali auguro di poter tornare a vivere la nostra tradizione in piena libertà quanto prima”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corsa all’Anello, il bilancio del presidente Montesi: “Grande lavoro nonostante le difficoltà”

TerniToday è in caricamento