Covid 19, il Rotary di Terni dona un'apparecchiatura per la sanificazione della terapia intensiva del Santa Maria

Questa significativa donazione sarà utile anche nel momento in cui sarà terminata questa fase di emergenza straordinaria, donati anche due letti

A destra Fabio Loreti insieme al governatore distrettuale del Rotary

Il Rotary Club di Terni ha intrapreso importanti iniziative allo scopo di fronteggiare l’emergenza venutasi a creare a causa della diffusione della infezione da Coronavirus. Il presidente Fabio Loreti e il consiglio direttivo hanno deliberato la donazione all’azienda ospedaliera di Terni di un’apparecchiatura per la sanificazione della terapia intensiva, diretta dalla dottoressa Rita Commissari. Questa significativa donazione sarà utile anche nel momento in cui sarà terminata questa fase di emergenza straordinaria.

La conferenza dei presidenti Rotary dell’Umbria, della quale fa parte Loreti, ha inoltre deciso di utilizzare i fondi destinati annualmente al campus disabili per l’acquisto di 11 letti per terapia intensiva che verranno distribuiti agli ospedali regionali, due di questi a Terni, in aggiunta a quelli acquistati dalla protezione civile regionale.

Si tratta di due donazioni che testimoniano lo spirito di servizio dei soci del Rotary di Terni e dell’intera regione, vicini come non mai alla proprie comunità, in questo periodo di emergenza sanitaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • La storia | "I miei inquilini sono morosi da mesi. Sto pagando tutto io". Lo sfogo di una cittadina di Terni

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento