De Rebotti punzecchia Melasecche: "Sui trasporti pubblici l'assessore diceva che andava tutto bene. Invece no"

Lo sfogo del sindaco di Narni che ritorna sull'argomento critico dei trasporti pubblici, in particolare quelli carichi di studenti, e risponde al "va tutto bene" di Melasecche di qualche settimana fa.

Il sindaco di Narni, Francesco De Rebotti, torna sull'argomento caldo dei trasporti pubblici in eopoca covid, in particolare quelli che si muovono negli orari di punta. “Con le misure adottate - scrive De Rebotti - la regione conferma che il problema esisteva ed esiste e fortunatamente, al contrario di quanto sostenuto dall'assessore Melasecche, si è intervenuto”. 

"Allora non era tutto a posto come dichiarato da Melasecche"

“Quando ho fatto appello alla Regione per rivedere le regole del trasporto urbano utilizzato dagli studenti delle superiori - prosegue il sindaco di Narni - mi è stato risposto dall'assessore Melasecche, un po' stizzito, che era tutto a posto e che quindi i rischi connessi l'affollamento delle corse (io citavo l'esempio delle tratte Terni-Narni-Amelia) erano parametrati alle norme vigenti.

Io sostenevo invece che andavano aggiornate in virtù dell'incremento, purtroppo rapido e consistente, dei casi di positività nella nostra regione, individuando in quel tipo di trasporto uno degli anelli deboli della diffusione del contagio".

"Bisogna ascoltare le preoccupazioni dei cittadini"

Infine, la stoccata a Melasecche: "A distanza di giorni la regione adotta la misura del 60 per cento di occupazione dei mezzi, presupponendo un possibile aumento del numero degli stessi per effettuare il servizio e, misura ulteriore, il dimezzamento dell'utenza tramite le lezioni in presenza al 50 per cento nelle scuole secondarie superiori. La lezione è semplice - conclude -  ascoltare le legittime preoccupazioni dei cittadini e le proposte di chi il territorio lo vive, quotidianamente. Altrimenti è solo politica, della più scadente qualità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Terni il "primato" regionale per ricoveri anche in intensiva. I dettagli

  • Coronavirus e scuola, l’annuncio della presidente Tesei: gli studenti della prima media tornano in classe

  • Giovane donna dorme sotto la fermata dell’autobus, scatta la gara di solidarietà nel quartiere

  • Coronavirus, la regione Umbria rivede la zona ‘gialla’. A Terni crolla il dato degli attuali positivi: oltre centoventi guarigioni

  • Capodanno all'Ast, i nomi delle "star" che si esibiranno a viale Brin. Attesa per il dpcm e l' "incognita pubblico"

  • Sposta le transenne e finisce con l’auto nel cemento fresco, il sindaco: chieda scusa a tutti i cittadini

Torna su
TerniToday è in caricamento