rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Attualità Borgo Bovio

Ex scuola dell’infanzia nel degrado: “Serpi e ratti di ogni dimensione. Urge intervenire” GALLERIA FOTOGRAFICA

Il capogruppo di Terni Civica Michele Rossi ha presentato un’interrogazione che fa seguito all’iniziativa dei cittadini per restituire decoro all’edificio sito in via Trevi

Una petizione sottoscritta da decine di cittadini per richiedere un intervento dedicato all’ex scuola dell’infanzia, collocata in via Trevi. I cittadini hanno sollecitato l’amministrazione comunale indicando una serie di criticità emerse: “Uno stato di completo abbandono e ricettacolo di sterpi, rovi, erbacce alte, serpi e ratti di goni dimensione”. Secondo i residenti: “Tale situazione si trascina ormai da dieci anni allorché la scuola fu chiusa alla frequenza degli alunni”.

Sulla scia dell’iniziativa adottata dai residenti il capogruppo di Terni Civica Michele Rossi ha presentato un’interrogazione. Il consigliere, all’interno dell’atto, ha ricordato che “l’amministrazione comunale mise l’immobile in alienazione attraverso gara con evidenza pubblica, che questa andrò deserta rimanendo così nel Piano delle Alienazioni e Valorizzazioni Immobiliari dell’Ente. Con deliberazione di Giunta Comunale n.307/2011 si era proceduto alla revisione del prezzo stabilito e successivamente con altra delibera a formalizzare che a seguito di gare ad evidenza pubblica risultate deserte, si potrà procedere ad alienazione del bene tramite procedura a trattativa privata”.

GALLERIA FOTOGRAFICA 

Al momento però la situazione resta critica, soprattutto per chi vive in quella zona. Pertanto il capogruppo chiede di “conoscere come questa amministrazione intenda intervenire innanzitutto per il ripristino del pulizia dell’immobile e per eventuali iniziative amministrative che possano portare alla rigenerazione ed un nuovo utilizzo di questi spazi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex scuola dell’infanzia nel degrado: “Serpi e ratti di ogni dimensione. Urge intervenire” GALLERIA FOTOGRAFICA

TerniToday è in caricamento