Elezioni regionali, interrogazione parlamentare presentata da Filippo Gallinella

Interrogazione presentata da Filippo Gallinella e Tiziana Ciprini (cofirmataria) del Movimento cinque stelle rivolta al Presidente del consiglio dei ministri, al Ministro della salute ed al Ministro dell'interno

Un’interrogazione presentata dai deputati Filippo Gallinella e Tiziana Ciprini - cofirmataria - del Movimento cinque stelle rivolta al presidente Giuseppe Conte, al Ministro della salute e dell’interno. Sottoposta all’attenzione dell’esecutivo una vicenda raccontata nei giorni scorsi - per la precisione lo scorso 9 di ottobre - dagli organi di stampa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Interrogazione dei deputati

“Si apprende che una candidata alle prossime elezioni regionali in Umbria, nelle file di Fratelli d'Italia, avrebbe utilizzato contatti telefonici reperiti durante una raccolta fondi, per richiedere il voto ai cittadini.  Tali contatti, in particolare, erano stati raccolti durante un evento organizzato per una donazione destinata al reparto di oncoematologia dell'ospedale di Terni – sottolineano Ciprini e Gallinella - Nel testo dell'sms, oltre alla richiesta del voto alla propria persona per le elezioni del 27 ottobre 2019, si fa anche esplicito riferimento al progetto del reparto di oncoematologia, promettendo di proseguire le azioni avviate con quell'evento. A quanto si apprende, gli sms sono arrivati in più giorni, nonostante le proteste di chi li aveva ricevuti, che lamentava l'utilizzo improprio dei numeri di telefono, che erano stati lasciati per una causa che non era certamente elettorale”. I due onorevoli sottopongono la seguente questione: “Se il Governo sia a conoscenza dei fatti esposti in premessa e se non ritenga di adottare iniziative normative per evitare che possano ripetersi casi come quello di cui in premessa, gravemente lesivo della privacy nonché irrispettoso della salute dei cittadini, considerata la particolarità dell'occasione in cui i dati sono stati reperiti”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nella notte a Terni, commerciante trovato morto nel suo negozio

  • Coronavirus, scuole chiuse a Terni. La rabbia dei genitori: “Impossibile gestire la vita di una famiglia. Avvertiti troppo tardi”

  • Covid, le previsioni che spaventano: tra novembre e dicembre possibili più casi che nella fase 1

  • Primario del Santa Maria di Terni positivo al covid-19. Tamponi a tappeto

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento