Fondazione Carit, 5 milioni per il territorio nel 2020

Nel 2020 sarà erogato un milione di euro in più rispetto al 2019, grazie all’attenta e positiva politica di investimenti finanziari adottata dal consiglio di amministrazione della Fondazione

Ammonta a 5 milioni di euro la somma che la Fondazione Carit erogherà nel 2020 in favore di interventi istituzionali per il territorio. È questo in sintesi il dato che emerge dal Documento Programmatico Previsionale, approvato dal Comitato di indirizzo giovedì pomeriggio dopo aver ricevuto il parere unanime favorevole dell’Assemblea dei Soci riunitasi a palazzo Montani Leoni lo scorso 25 ottobre.

Nel 2020 sarà quindi possibile erogare un milione di euro in più rispetto al 2019, grazie all’attenta e positiva politica di investimenti finanziari adottata dal Consiglio di Amministrazione della Fondazione, che ha permesso peraltro di effettuare tutti gli accantonamenti obbligatori e facoltativi previsti per legge. E ciò nonostante il contesto economico e finanziario italiano fortemente incerto e non favorevole.

L’importo di 5 milioni sarà ripartito tra i cinque settori rilevanti e quello statutario ammesso, tutti da tempo solida base di intervento e al momento ritenuti inamovibili, in quanto determinati all’interno del Programma pluriennale 2018-2020.

Pertanto per il 2020 il Comitato d’indirizzo della Fondazione ha deliberato di intervenire:

STANZIAMENTO DPP 2020

%

SETTORI RILEVANTI

RICERCA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA

500.000,00

10

ARTE, ATTIVITA’ E BENI CULTURALI

1.000.000,00

20

SALUTE PUBBLICA MEDICINA PREVENTIVA E RIABILITATIVA

600.000,00

12

EDUCAZIONE, ISTRUZIONE E FORMAZIONE

700.000,00

14

VOLONTARIATO FILANTROPIA E BENEFICENZA

700.000,00

14

SETTORE STATUTARIO AMMESSO

SVILUPPO LOCALE

1.500.000,00

30

TOTALE

5.000.000,00

100

In conformità al Regolamento, la Fondazione continuerà a svolgere la propria attività istituzionale attraverso la realizzazione di progetti propri e l’erogazione di contributi indirizzati a progetti predisposti da terzi attraverso i bandi, pubblicati periodicamente.

Per quanto riguarda i progetti propri, la Fondazione ha in animo di poter proseguire nella programmazione degli interventi 2020 con il restauro di beni storico artistici, potendo in tal modo beneficiare dell’art bonus; con l’acquisto di opere d’arte per la Collezione cittadina conservata a palazzo Montani Leoni; con l’esecuzione di concerti; con la realizzazione di mostre d’arte nella propria sede di Corso Tacito, dedicando nel nuovo esercizio un’ampia rassegna alla pittura fiamminga, con una particolare attenzione per gli artisti del Nord Europa operanti a Roma e in generale in Italia

Nel 2020 la Fondazione emanerà inoltre 8 bandi così suddivisi: “Eventi musicali e per gli spettacoli teatrali”; “Lettori madre lingua”; “Visite guidate, i viaggi d’istruzione e le uscite didattiche”; “Scuola accogliente”; “Welfare di comunità”; “Sostegno dell’attività annuale delle Associazioni senza fine di lucro e degli Enti Ecclesiastici”; “Potenziamento manifestazioni sportive”; “Richieste generali di contributo”.

La Fondazione, inoltre, avvierà nel 2020 il programma pluriennale di intervento per la realizzazione del nuovo “Palasport a Terni”, che prevede uno stanziamento complessivo di 2 milioni di euro a valere sugli esercizi 2020-2021-2022.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell’ambito del sistema delle Fondazioni di origine bancaria, contribuirà altresì nel 2020 al piano triennale a carattere nazionale svolto dal Fondo per il contrasto della povertà minorile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Il racconto di una mamma: la maestra di mio figlio è positiva al Covid, ecco tutto quello che non funziona nel sistema

  • “Angeli” in corsia nell’ospedale di Terni, la lettera: “Grazie per l’assistenza e la disponibilità verso nostra madre”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento