Litigio tra Morgan e Bugo, Terni città futura tende la mano: “Pronti ad ospitarli nel nostro tributo”

L’associazione in qualità di organizzatrice del tributo a Sergio Endrigo torna sul colpo di scena che si è concretizzato sul palco dell’Ariston: “Siamo certi che a livello umano tutto si sistemerà tra i due"

Morgan

“In merito alla querelle sanremese tra Morgan e Bugo ci preme evidenziare alcuni aspetti cui teniamo”. L’associazione Terni città futura torna a bomba sul colpo di scena che ha catalizzato l’attenzione dei media, durante il recente Festival di Sanremo. Lo fa attraverso una nota dove invita i due artisti al tributo che ogni anno organizza per celebrare il maestro Sergio Endrigo.

“Il litigio ha come motivo l'interpretazione di uno dei capolavori di Endrigo (“Canzone per te”) sul palco dell’Ariston nella serata dedicata alle cover dei grandi successi della storia del festival della canzone italiana – anche se probabilmente c'era già un precedente clima nervoso tra i due artisti.

Tuttavia, avendo ospitato Morgan nell'edizione del 2016 del nostro Tributo, tenutosi nell’affascinante cornice del parco archeologico di Carsulae. Di conseguenza avendo toccato con mano la grande passione che nutre per il Maestro Endrigo insieme al trasporto emotivo che in lui suscita, possiamo capire la delusione e il risentimento che può aver provato a conclusione di una performance artistica di quel brano, oggettivamente deludente. In quel memorabile concerto Tributo a Endrigo - affermano - emerse in tutta la sua grandezza quel rispetto, quasi reverenziale, verso l'eccezionale produzione musicale di Endrigo.

Quindi riusciamo a comprendere il risentimento sfociato in una vendetta artistica che l’ha portato a cambiare la prima parte del testo della canzone di Sanremo e a trasformarla in una invettiva verso il compagno di duetto.

Tutto è ancor più chiaro da ieri da quando in una trasmissione televisiva lo stesso Morgan si è detto pronto a perdonare Bugo ma solo se lo stesso avrà chiesto perdono ad Endrigo per aver rovinato il suo capolavoro. Questo la dice lunga sulla considerazione che Morgan ha di Endrigo, del suo valore artistico e di conseguenza dell’atto (dal suo punto di vista "sacrilego") di vedersi rovinata l'interpretazione di “Canzone per te”.

Noi che da otto anni cerchiamo di celebrare e tener viva la grandezza artistica di Endrigo attraverso una manifestazione che può già annoverare di aver ospitato grandi protagonisti della musica italiana contemporanea (da Simone Cristicchi, a Dolcenera passando per Francesca Michielin e Giovanni Caccamo e lo stesso Morgan) non possiamo che essere felici del fatto che si stia discutendo attorno all'interpretazione, al corretto omaggio, di un brano di Endrigo.

Un palcoscenico d’eccezione per celebrare la ‘pace’

Siamo certi che a livello umano tutto si sistemerà tra i due e che artisticamente torneranno a cantare insieme tante altre canzoni, magari di Endrigo.

E allora quale palcoscenico migliore del nostro Tributo ad Endrigo – nella città che lo celebra ogni anno, che ne ospita le spoglie nel cimitero civico, che lo sente quasi un cittadino acquisito tanto da avergli dedicato una via cittadina – per far pace e celebrare il ritrovato feeling artistico e la loro rinnovata amicizia che tutto il pubblico si augura? Magari proprio reinterpretando il brano che ha scatenato il litigio o chissà quali altri immortali brani del poeta, questa volta con la giusta soddisfazione di tutti. Siamo pronti ad invitare i due artisti nella nostra città. Proveremo a proporglielo fin dalle prossime ore anche attraverso le trasmissioni che li stanno ospitando in questi giorni. Pronti ad ospitarli nella prossima edizione del “Tributo a Sergio Endrigo città di Terni”.

Nel frattempo - chiosano da Terni città futura - siamo amareggiati dal fatto che l'organizzazione del Festival abbiamo inaspettatamente, senza alcuna motivazione e spiegazione, deciso di togliere il premio Sergio Endrigo per la miglior interpretazione tra i concorrenti in gara. Premio istituito nel 2018. In merito a ciò, comunichiamo di aver scritto alla RAI per chiedere le dovute spiegazioni del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • La storia | "I miei inquilini sono morosi da mesi. Sto pagando tutto io". Lo sfogo di una cittadina di Terni

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Inizia il week-end "arancione". Ecco cosa si potrà fare e cosa no

Torna su
TerniToday è in caricamento