Attualità

Mercatino del mercoledì senza pace: il comune sospende la scelta dei posteggi per "verifiche tecniche"

La notizia serpeggiava da qualche ora fra gli ambulanti in coda per definire le postazioni del nuovo mercato. Cardenia (sindacato Goia): "A breve dovrebbe arrivare la comunicazione ufficiale della dirigente Cuppini"

Somiglia più al gioco dell'oca che al tentativo di riorganizzare il mercato di Terni. La notizia è stata confermata in via ufficiosa al portavoce del sindacato ambulanti Goia, Vincenzo Cardenia, e dovrebbe diventare ufficiale nelle prossime ore: è stato sospeso il procedimento di assegnazione delle piazzole del nuovo mercatino del mercoledì. Il provvedimento arriva dopo il caos relativo ai posteggi "fuori misura" attribuiti ieri, 8 giugno, durante la prima delle tre giornate dedicate alla distribuzione delle piazzole.

A parlarne è proprio Vincenzo Cardenia: "Quando ho letto questa "soffiata" che mi è arrivata da un collega - dice il portavoce del sindacato ambulanti - mi veniva da sorridere. Quasi non volevo crederci. Per questo motivo, ho chiamato l'ufficio tecnico competente in materia, nella persona della dott.ssa Anna Cuppini, che in realtà mi ha confermato in via ufficiosa che il procedimento di assegnazione è stato sospeso per, testuali parole, "verifiche teniche". 

L'atto di sospensione sembrerebbe sia in fase di vidimazione e nelle prossime ore verrà pubblicato ufficialmente. Tutto da rinviare, o forse, da rifare. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercatino del mercoledì senza pace: il comune sospende la scelta dei posteggi per "verifiche tecniche"

TerniToday è in caricamento