Ospedale di Orvieto, completati gli interventi strutturali e impiantistici nella struttura di Riabilitazione Intensiva.

“L’obiettivo - spiega il commissario straordinario dell’Azienda Usl Umbria 2 Massimo Braganti - è di rendere più moderna e funzionale una struttura ospedaliera, come quella di Orvieto"

A distanza di pochi giorni dall’installazione del sistema radiologico digitale completo di ultima generazione nella struttura complessa di Diagnostica per Immagini e dei lavori di restyling e ammodernamento del reparto di Cardiologia, proseguono in modo spedito gli interventi strutturali e impiantistici nell’ambito dei programmi di potenziamento del Presidio Ospedaliero “Santa Maria della Stella” di Orvieto dell’Azienda Usl Umbria 2.

Dopo i lavori di manutenzione ambientale, dalla giornata di lunedì è di nuovo operativo il Reparto di Riabilitazione Intensiva che conta un totale di 14 posti letto.

L’utenza di riferimento è rappresentata da pazienti portatori di disabilità complesse, che interessano organi e apparati, di recente insorgenza e modificabili a seguito di intervento migliorativo e portatori di disabilità segmentarie transitorie anch’esse modificabili con il trattamento riabilitativo. Si tratta principalmente di disabilità a carico dei sistema nervoso centrale, dell’apparato osteo-mio-articolare secondarie ad interventi chirurgici o patologie su base traumatica, di carattere generale conseguenti a ipomobilità.

Oltre alla riabilitazione motoria, training deambulatorio, riabilitazione ortopedica, nel reparto del “Santa Maria della Stella” diretto dal dr. Fabrizio Mosca vengono svolte anche attività di addestramento con indicazioni ergoterapiche per facilitare la ripresa delle attività quotidiane.

“L’obiettivo - spiega il commissario straordinario dell’Azienda Usl Umbria 2 dottor Massimo Braganti - è di rendere più moderna e funzionale una struttura ospedaliera, come quella di Orvieto, strategica nell’ambito del sistema sanitario regionale e in grado di ricoprire un ruolo centrale ed attrattivo anche per utenti extraregionali. Gli interventi effettuati nella struttura di Riabilitazione Intensiva – conclude - renderanno il reparto più confortevole e accogliente per familiari ed utenti che necessitano di riabilitazione motoria”.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento