Ospedale, il nuovo commissario non perde tempo: ecco la sua squadra

Andrea Casciari è arrivato e già si è organizzato: Sabrina Socci è direttore amministrativo, Massimo De Fino il direttore sanitario. Già affrontati con Massimo Braganti i prossimi step per accelerare sul piano dell’integrazione

Il nuovo commissario dell’Azienda ospedaliera Santa Maria di Terni Andrea Casciari ha preso servizio oggi, primo ottobre, e in poche ore ha già formato la nuova squadra di direzione che lo accompagnerà fino al sessantesimo giorno successivo all’insediamento della nuova giunta regionale. Attingendo agli elenchi regionali, con le delibere n. 619 e 620 del 01/10/2019, ha così nominato quale direttore amministrativo Sabrina Socci, di Perugia, già direttore amministrativo di Arpa Umbria, mentre il nuovo direttore sanitario è Massimo De Fino, originario di Sabaudia, con esperienze professionali maturate nelle aziende sanitarie della Basilicata. Il neo commissario Casciari, che ha già diretto l’Azienda ospedaliera di Terni dal 2013 al 2016, nel pomeriggio ha incontrato anche il commissario della USL Umbria 2 Massimo Braganti, con il quale ha già lavorato in qualità di suo direttore amministrativo, definendo i punti strategici che gli consentiranno di proseguire verso il raggiungimento degli obiettivi regionali assegnati senza interruzione di continuità e anzi accelerando dove possibile tutte le procedure, con particolare riferimento ai temi dell’integrazione previsti dall’accordo quadro che le due Aziende sanitarie hanno siglato pochi mesi fa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Non paga la dose di cocaina al pusher ed è costretto a cedergli i suoi valori personali. La polizia intrappola un 25enne di Orvieto

Torna su
TerniToday è in caricamento