rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Attualità

Stato di agitazione in sanità: vertice in prefettura con ospedale, Usl e Cgil

Le aziende sanitarie: “Aperti al confronto”. I rappresentanti dei lavoratori convocano una conferenza stampa

Si è tenuto questa mattina l’incontro tra i sindacati, le aziende sanitarie e la prefettura dopo la proclamazione dello stato di agitazione del personale sanitario  da parte dei rappresentanti dei lavoratori. Al tavolo il direttore generale dell’Azienda Ospedaliera Santa Maria di Terni, Pasquale Chiarelli, il direttore generale della Usl Umbria 2, Massimo De Fino, e i rappresentanti della Cgil, insieme al prefetto Emilio Dario Sensi.

“Ringraziamo il prefetto - spiegano in una nota congiunta il direttore Chiarelli e il direttore De Fino - per la disponibilità e la cordialità con cui ha favorito il confronto tra le parti, e ringraziamo i rappresentanti dei lavoratori per le sollecitazioni espresse. Nell’ambito del tavolo di questa mattina entrambe le aziende si sono rese disponibili ad ascoltare le richieste presentate, ribadendo anche in questa sede la volontà comune di attivarsi per accogliere, al massimo delle proprie possibilità, le questioni sollevate”. Nel frattempo la Cgil ha convocato per venerdì mattina una conferenza stampa per fare il punto della situazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stato di agitazione in sanità: vertice in prefettura con ospedale, Usl e Cgil

TerniToday è in caricamento