menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parcheggi disabili, il nuovo regolamento comunale: “Concessione dalla durata di cinque anni”. Le novità previste

Al vaglio della seconda commissione consiliare il nuovo regolamento. L’intervento dell’assessore alla mobilità Leonardo Bordoni

Un nuovo regolamento per disciplinare il rilascio della concessione di spazi di sosta generici e personalizzati, destinate a persone con disabilità e non vedenti. Nel corso della seconda commissione consiliare, l'assessore Leonardo Bordoni ha risposto ai quesiti dei consiglieri presenti sul tema oggetto di un dibattito piuttosto intenso. Come ha ricordato l’assessore alla viabilità, ci sono state una serie di interlocuzioni con le associazioni coinvolte, prima dell’elaborazione del testo. Il documento si suddivide in tredici articoli, specificando anche le vie ad alta densità di traffico, ossia dove è possibile concedere gli stalli.

L’assessore Bordoni ha specificato che le concessioni avranno valore per cinque anni dal loro rilascio, salvo il venir meno dei requisiti. Il rinnovo dovrà essere richiesto prima della scadenza, previa autocertificazione. Tuttavia, “alla scadenza pensavamo di inviare una lettera per sollecitare l’eventuale rinnovo”.

Gli stalli di sosta generica e chi può richiederlo: “Abbiamo pensato a tutti quelli che hanno un collegamento con il tema della disabilità. Nulla osta che i consiglieri possano fare degli emendamenti, al fine di integrare anche altre categorie”. Sarà infatti oggetto di un punto all’ordine del giorno del consiglio comunale. Diversamente, per ciò che concerne quelli personalizzati, sono stati indicati i titolari o tutori-esercenti la potestà genitoriale di titolari di contrassegno di parcheggio per disabili, in prossimità della residenza ed eventualmente del posto di lavoro.

Diversi gli interventi nel corso della seduta. Alessandro Gentiletti, Paolo Angeletti, Patrizia Braghiroli, Emanuele Fiorini, Doriana Musacchi e Michele Rossi hanno posto diversi quesiti. “Il tema dell’affidamento – sollecitato dal capogruppo di Senso civico - ce lo siamo posto seriamente. Le concessioni del Comune sono revocabili – ha affermato Bordoni - Il regolamento che andiamo ad adottare di fatto ricalca delle prescrizioni delle normative nazionali. Cito l’esempio del soggetto che perde il diritto allo stallo personalizzato, poiché titolare già di garage. Non è una espressa volontà del regolamento ma è la norma nazionale che lo prevede. Come si evince al suo interno, cito l’articolo 4, lettera C: Non abbiano disponibilità di garage o spazio di sosta accessibile nonché fruibile in area privata”.

Sul tema dell’accesso al centro: “Il ragionamento attiene più al diritto del disabile di entrare con un permesso, per poi parcheggiare negli stalli di sosta generici”. Capitolo deambulazione: “Abbiamo inteso lavorare sul diritto alla mobilità più che sulle singole patologie. La normativa ci consente di concedere stalli solo in zone ad alta densità di traffico”.

Alla domanda di Patrizia Braghiroli sulle difficoltà pregresse che si sono verificate, l’assessore ha dichiarato: “Ci sono state un numero considerevole di richieste inevase. In mancanza di un regolamento non sussistevano dei criteri sui quali poter intervenire”. Le ultime concessioni rilasciate infatti risalgono all’anno 2017.

Infine l’assessore ha richiamato l’articolo 13, relativo a controlli e sanzioni all’interno del quale il corpo di polizia locale potrà verificare le autocertificazioni: “Nel caso di mancata veridicità oltre alle sanzioni previste per legge, procederà immediatamente - tramite l'ufficio viabilità - alla soppressione del posto auto eventualmente realizzato. L'amministrazione comunale, anche mediante controlli incrociati con gli archivi anagrafici e di Terni Reti, verificherà periodicamente eventuali decessi dei concessionari e provvederà alla soppressione del posto eventualmente realizzato”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto a Terni, è scomparso lo storico dirigente Enrico Clementoni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento