rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Attualità

Capodanno Rai, Amadeus: "Ho già lavorato a Terni: so che è la città delle 3 A. Sarà una serata magica"

Alle 12 il via alla conferenza stampa di lancio per "L'anno che verrà": presenti le istituzioni e anche il direttore di Rai 1 Stefano Coletta

Al via alle 12 la conferenza stampa di presentazione dell'evento "L'anno che verrà", in programma venerdì 31 gennaio all'Ast di Terni. La redazione di Ternitoday seguirà la conferenza con una diretta testuale. Interverranno il conduttore Amadeus, la Presidente della Regione Umbria Donatella Tesei, l’assessore regionale al Turismo Paola Agabiti, il Direttore Rai Stefano Coletta, il sindaco Leonardo Latini. Inoltre Pietro Grignani ovvero il Direttore Accordi Bandi e Partnership RaiCom, il Responsabile Relazioni Esterne Tyssenkrupp Tullio Camiglieri ed il Presidente della Fondazione Carit Luigi Carlini.

A prendere la parola per prima è la presidente Donatella Tesei: "Abbiamo lavorato molto su questo evento, anche dal punto di vista della comunicazione. Ringraziamo per questo la struttura della nostra Regione che ha portato avanti il lavoro, a cominciare dall'assessore Paola Agabiti. Un grazie ovviamente anche al presidente della Fondazione Carit Luigi Carlini. L'evento si svolgerà in un punto strategico e importante per il territorio non solo ternano ma anche umbro e nazionale. E' un segnale di grande sensibilità da parte della Rai, soprattutto in un momento così delicato come quello che stiamo vivendo. Grazie anche agli altri enti che partecipano, il Comune e Ast. Sono sicura che tanti umbri seguiranno l'evento e colgo l'occasione per fare gli auguri a tutti i nostri cittadini e a tutti quelli che seguiranno l'evento". A seguire l'intervento del direttore di Rai Uno Stefano Coletta: "La pagina che stiamo vivendo in tutto il mondo è assai complicata. Voglio ringraziare le istituzioni del territorio, il sindaco Latini e l'assessore Agabiti in primis. Quello che presenterà Amadeus sarà uno spettacolo che unirà il presente e il futuro, anche attraverso una location bellissima, molto evocativa. Sarà un evento all'insegna dell'amicizia, della musica e di tutti quegli elementi che l'intrattenimento deve contenere. Il capodanno, coem diceva uno scrittore inglese, è il compleanno di ognuno di noi. Sarà una maratona di quasi cinque ore".  

L'assessore regionale Paola Agabiti ha spiegato: "Abbiamo l'opportunità di far conoscere le caratteristiche il nostro territorio. Mi piace sottolineare la stretta collaborazione con tutti gli enti coinvolti, abbiamo dimostrato ancora una volta di saper fare sistema, lavorando tutti nella stessa direzione. Spero che questa possa essere solo la prima edizione umbre di questo evento". A seguire l'intervento del sindaco Leonardo Latini: "Terni ha grandi aspettative nei confronti dell'evento: non solo per la kermesse, ma anche per il nuovo anno, che questo evento sia il simbolo di una nuova ripartenza. Sarà sicuramente un anno diverso per le nostre acciaierie, ma Terni non è solamente acciaio. E' anche città delle acque, come dimostra anche l'evento di ieri per la Fontana di piazza Tacito, e anche per Piediluco e la Cascata delle Marmore". A seguire Pietro Grignani, direttore partnership RaiCom: "La parola 'successo' è un participio passato, significa che è la risultanza di cose affrontate in passato. Dietro ai successi ci sono le persone, come in questo caso: anche da questa conferenza traspare il trasporto e l'emozione di chi ha partecipato all'organizzazione. La differenza quindi la fanno le singole persone che hanno preso parte al lavoro che c'è dietro". Per Ast è intervenuto Tullio Camiglieri: "Abbiamo sempre pensato di porre al centro il lavoro per ripartire tutti insieme, il nostro impegno è sempre andato in questa direzione. Per noi è un momento di cambiamento per via della cessione delle acciaierie. In questi anni abbiamo cercato di costruire un legame forte con la comunità e questo evento va ancora in questa direzione". Il presidente della Fondazione Carit Luigi Carlini ha spiegato: "In due giorni stiamo vivendo emozioni importanti, mi riferisco alla Fontana di piazza Tacito e a questo evento Rai. Auspichiamo che entrambi gli eventi ci diano lo slancio per affrontare al meglio il 2022, anno in cui la Fondazione si impegnerà anche per altri eventi di questa caratura". A seguire Amadeus: "L'obiettivo è che i telespettatori vivano un sogno, che possano dimenticare i problemi attuali e passare una serata spensierata. E' un onore per noi poter essere qui, ma l'Umbria da domani sarà conosciuta da tantissime altre persone che conosceranno il territorio. Non ero mai stato alle Acciaierie, solo in presenza capisci la forza della struttura. Sono stato a Terni per Music Farm un quindicina di anni fa, ma mio nonno era di Trevi, ho un pò di sangue umbro. So che Terni è la città delle 3 A,  amore, acqua e acciaierie. Sono felice di essere qui e faremo un ottimo lavoro".   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capodanno Rai, Amadeus: "Ho già lavorato a Terni: so che è la città delle 3 A. Sarà una serata magica"

TerniToday è in caricamento