Pro Natura Terni compie cinquant’anni e punta sulle donne

Cambio alla guida della storica associazione ambientalista. Dopo Flavio Frontini diventa presidente Anna Maria Rulli, Paola Faina la sua vice

Da cinquant’anni dalla parte dell’ambiente, della natura e della loro valorizzazione. L’Associazione Pro Natura, dopo mezzo secolo dalla fondazione, cambia presidente e guarda a un futuro ricco di nuove collaborazioni e di attività

Flavio Frontini lascia la guida di Pro Natura Terni a due donne: la nuova presidente è Anna Maria Rulli mentre vice presidente è stata eletta Paola Faina.

“Il nostro programma - spiegano - prevede di ricreare la rete degli ambientalisti di Terni come in passato avvenne con l’associazione “Mille alberi per Terni” alla quale parteciparono Pro Natura Terni, Garden Club, VAS, Italia Nostra, Wwf, Legambiente, Verdi ed altre associazioni. Intendiamo creare un collegamento con le associazioni ambientaliste di Senigallia, Latina e Roma federate con Pro Natura nazionale. A ottobre saremo presenti all’Umbria Green Festival e in autunno continuerà l’attività dei corsi di giardinaggio e potatura delle piante ornamentali. Proseguirà poi l’attività di piantumazione di alberi nelle scuole della città - aggiungono Rulli e Faina - e termineremo la sistemazione del giardino di palazzo Mazzancolli”.

Pro Natura Terni partecipa alla “Giornata nazionale del giardino” in programma per oggi, sabato 13 aprile, quando ci sarà la donazione di piantine aromatiche alle scuole.

Dall’associazione anche la donazione di piante per realizzare le aiuole di viale della Rinascita.

Martedì 16 sarà presente al congresso organizzato dal Lions Club Terni Host, Garden Club Terni, delegazione di Terni del FAI, Società Dante Alighieri, FIDAPA BPW sezioni di Terni e di Spoleto, presso l’Archivio di Stato di Terni sui temi “Tempi storici e tempi geologici” e “Clima e fake news”.

Pro Natura continuerà nel suo impegno per la promozione di attività volte alla conoscenza del territorio, della sua tutela e valorizzazione, accanto all’organizzazione di corsi e incontri aperti alla cittadinanza. Significativi, a tal proposito, i corsi sulla potatura delle piante e degli ulivi che si sono conclusi nelle scorse settimane (Guarda la Gallery): gli ultimi tre corsi hanno chiamato a raccolta oltre 160 partecipanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • La storia | "I miei inquilini sono morosi da mesi. Sto pagando tutto io". Lo sfogo di una cittadina di Terni

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento