Questionario sull’omofobia, interviene il ministro: “Voglio vederci chiaro”

Bussetti: “Molte lamentele intorno a questo progetto, ho chiesto un approfondimento all’Ufficio scolastico regionale. Evitare iniziative ideologiche e strappi”

Vogliamo vederci chiaro”: così il ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, Marco Bussetti, in merito al questionario sui temi dell’omofobia diffuso in 54 scuole dell’Umbria per essere sottoposto agli studenti di terza media e di quarto superiore. Lo afferma in una dichiarazione rilasciata all’Ansa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sesso, religione e politica: ecco il questionario

Ho già chiesto un approfondimento all’Ufficio scolastico regionale” ha annunciato. “Voglio capire - ha affermato Bussetti - se c’è stato un reale e trasparente coinvolgimento della comunità scolastica e, soprattutto, delle famiglie. Ogni volta che si entra a scuola con iniziative che non attengono direttamente la didattica, occorre che ci siano un obiettivo e un patto educativo chiaro. Le molte lamentele che si stanno levando intorno a questa iniziativa, mi fanno pensare che così non sia stato. In ogni caso - ha concluso Bussetti - è necessario evitare iniziative ideologiche e strappi in un tessuto come quello scolastico che invece richiede la massima condivisione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale, scontro frontale tra due auto: due fratelli perdono la vita

  • Ternana-Avellino 0-0, rossoverdi al secondo turno preliminare dei Play Off

  • Chiude storica attività del centro cittadino a Terni: un altro piccolo pezzo della città ‘romantica’

  • La ‘Miami’ di Terni tra nudismo, tossicodipendenza e degrado. La denuncia dei residenti: “Siamo esasperati”

  • Piediluco, la testimonianza: “Una vera e propria aggressione. Occorre impedire con intelligenza la bagarre"

  • Incidente stradale, auto si ribalta: una famiglia coinvolta trasportata all’ospedale di Terni

Torna su
TerniToday è in caricamento