La Stella di Miranda risplende a Terni: “Riaccesa per diffondere un messaggio di speranza e fratellanza”

Il presidente della pro loco, Moreno Sorgenti: “Al momento abbiamo pensato di tenerla accesa per una quindicina di giorni sperando che si riduca il contagio quanto prima”

foto scattata ieri sera (stella di Miranda)

Una novità che non è di certo passata inosservata. Dalla serata di ieri è tornata a splendere la Stella cometa di Miranda che, di solito, brilla durante le festività natalizie dalla sera dell’8 dicembre al 6 gennaio. Il motivo è spiegato dal presidente della pro loco, Moreno Sorgenti: “Circa trent’anni fa, decidemmo di realizzarla in un periodo piuttosto complicato per la città legato alla crisi della siderurgia. Ora – afferma Sorgenti – abbiamo pensato di riproporla in un momento delicato come quello che stiamo attraversando, a causa dell’emergenza sanitaria legata al Coronavirus. La stella rappresenta un simbolo ideale, un messaggio positivo di speranza, aiuto reciproco, pace e fratellanza da diffondere".

"Sono numerose le iniziative, i flash mob organizzati in questi giorni ed anche noi volevamo dare un contributo in tal senso. L’auspicio è che si possa uscire al più presto da questa fase, più forti e soprattutto migliori come individui, superando le fasi di egoismo ed individualismo che troppo spesso caratterizzano la nostra esistenza”.

Vi siete prefissati una data di spegnimento?

“Orientativamente, una quindicina giorni la lasceremo accesa. L’augurio è che questo momento passi il prima possibile e magari si riduca il contagio al più presto”. Un bel segnale che tutti i ternani hanno apprezzato appieno godendosi (da casa) lo spettacolo della cometa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

Torna su
TerniToday è in caricamento