rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Attualità

Comune di Terni: “Nel Piano sanitario regionale ci devono essere posti convenzionati per il territorio”

Atto di indirizzo presentato da Fratelli d’Italia: “Occorrono azioni tempestive sul profilo della sanità del comprensorio ternano”

Il tema è dominante e richiama anche il dibattito scaturito, a seguito dell’esito della conferenza dei servizi decisoria sul progetto stadio-clinica della Ternana calcio. I Consiglieri comunali di Fratelli d’Italia hanno presentato un atto di indirizzo, nel corso dell’ultima seduta di Palazzo Spada. Un tema, quello della sanità, affrontato a più riprese anche in seconda commissione dove la consigliera Rita Pepegna assume le vesti di presidente.

Le questioni aperte: “Richiesta ecografie con tempo minimo tempo di attesa pari a 18 mesi. Richiesta visita allergologica: impossibile prenotare la prestazione. Richiesta visita cardiologica: il tempo minimo di attesa è 12 mesi. Ospedalizzazioni che vedono letti appoggiati nei corridoi o malati sistemati con mezzi di fortuna in pronto soccorso” il preambolo dei consiglieri. "Potremmo proseguire all’infinito con esempi del genere – affermano gli esponenti di Fratelli di Italia - rispetto ad una realtà ormai divenuta intollerabile: il diritto alla salvaguardia della salute è imprescindibile per ogni cittadino e la situazione ha superato da troppo tempo il limite della sopportazione”.

I Consiglieri hanno presentato un atto di indirizzo che: “Incita con veemenza sindaco e giunta a farsi portavoce nel sollecitare la Regione ad adempiere nel più breve tempo possibile all’impegno preso, riguardo la revisione dei posti convenzionati da prevedere anche per la provincia di Terni, all’interno del Piano Sanitario Regionale a breve sottoposto al vaglio dell’assemblea legislativa regionale”.

Secondo i consiglieri: “Ora più che mai occorrono azioni tempestive sul profilo della sanità del comprensorio ternano, non ci si può più permettere lungaggini e attese, il territorio ha bisogno di strategie ma anche di investimenti e il dovere delle istituzioni è quello di farsi portavoce delle esigenze ma soprattutto fautore di risoluzioni hic et nunc. La presentazione del documento prosegue il lavoro di dedita vigilanza che il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia ha inteso dedicare da tempo, a tale impellente priorità e proseguirà sensibilizzando le istituzioni a tutti i livelli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Terni: “Nel Piano sanitario regionale ci devono essere posti convenzionati per il territorio”

TerniToday è in caricamento