Servizio idrico, Umbriadue e Acea. La minoranza: “Inaccettabile la vendita delle quote”

Dura presa di posizione dall'opposizione in consiglio comunale: "Voltafaccia del sindaco, ennesimo schiaffo della buona prassi del confronto democratico"

Un dura presa di posizione quella della minoranza in consiglio comunale in merito alla vendita delle quote Sii a favore di Umbriadue, controllata di Acea. Inaccettabile sotto tutti ipunti di vista, come è evidenziato in un documento firmato da Francesco Filipponi (Pd), Federico Pasculli (5Stelle), Alessandro Gentiletti (Senso Civico, e Paolo Angeletti (Terni Immagina)

“Inaccettabile per le tempistiche assurde – si legge in una nota - che non consentono alcun confronto con i cittadini, che di fatto sono i veri proprietari di quello che è un bene comune. Un bene che non può diventare moneta di scambio per risolvere altre questioni aperte tra Comune e Asm e tra Asm e Acea.
Inaccettabile per la modalità che di fatto sconfessa il programma del Primo cittadino. Un voltafaccia del Sindaco difficilmente negabile alla luce delle sue recenti dichiarazioni a fianco dell'ex assessore Dominici. Inaccettabile nel contenuto. Va anche sottolineato come il presidente di ASM recentemente audito in terza commissione nonostante le domande specifiche non abbia proferito parola ai consiglieri comunali nascondendo di fatto un'operazione già conclusa.
Ci troviamo di fronte all'ennesimo schiaffo della buona prassi del confronto democratico, il tema è troppo importante per essere trattato alla chetichella tentando goffi colpi di mano. Almeno abbiate il coraggio delle vostre scelte e confrontatevi con i cittadini".


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Non paga la dose di cocaina al pusher ed è costretto a cedergli i suoi valori personali. La polizia intrappola un 25enne di Orvieto

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

Torna su
TerniToday è in caricamento