Attualità

Area archeologica di Carsulae, grande sinergia per liberare il selciato dalle foglie: “Difendiamo il nostro tesoro”

I volontari di Mi Rifiuto al lavoro insieme al personale dell'Area Archeologica di Carsulae, a Retake Terni, alla Amatori Podistica Terni, ed alcuni cittadini di Acquasparta e Sangemini

Una grande sinergia per perseguire un unico obiettivo. L’area archeologica di Carsulae è stata al centro di un intervento portato a compimento dai volontari di Mi Rifiuto, in collaborazione con il personale del sito turistico, di Retake Terni, dell’Amatori Podistica Terni ed alcuni cittadini di Acquasparta e San Gemini.

“In un bellissimo e soleggiato pomeriggio, è stato emozionante ritrovarci nel suggestivo sito di Carsulae” affermano i volontari di Mi Rifiuto nel consueto report. “Ci siamo mossi tra i meravigliosi resti del nostro storico passato, focalizzando l'attenzione sull'antico tratto della Flaminia. Come moderni archeologi, abbiamo "liberato" il selciato dalle tante foglie secche che lo invadevano”

Secondo gli stessi volontari: “A prima vista può sembrare un lavoro di poca importanza o di poco valore, ma in realtà ci fa sottolineare come sia importante prenderci cura di tutto quello che la nostra città offre. E tra le tante cose di valore non possiamo dimenticare l'incantevole luogo che Carsulae rappresenta”.

L’invito: “Cogliamo quindi l'occasione per invitare tutti i ternani a visitare questa magnifica Città del nostro passato. Se apprezziamo e difendiamo noi in primis questo tesoro – concludono i volontari di Mi Rifiuto - anche tanti turisti arriveranno e saremo orgogliosi di presentargli tali meraviglie”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Area archeologica di Carsulae, grande sinergia per liberare il selciato dalle foglie: “Difendiamo il nostro tesoro”
TerniToday è in caricamento