Smaltimento dell’olio ‘esausto’. La proposta: “Attivare punti di raccolta in città per preservare ambiente e acqua”

Il gruppo consiliare del Movimento Cinque Stelle si è attivato mediante un atto di indirizzo: “Uno smaltimento scorretto può produrre dei seri danni all’ambiente che ci circonda”

foto Giacomo Sirchia

Lo smaltimento dell’olio ‘esausto’ ossia quello di origine industriale e/o domestica, rappresenta uno dei capisaldi a difesa dell’ambiente circostante. Se versato in specchi d’acqua superficiali, ad esempio, può seriamente compromettere l’esistenza della flora e della fauna sottostanti. Il gruppo consiliare del Movimento Cinque Stelle – attraverso un atto di indirizzo – si è occupato di questa problematica sollecitando l’intervento del sindaco e della Giunta.

I pentastellati chiedono di: “Attivarsi presso ASM, per prevedere più punti di raccolta anche all'interno del centro abitato, dei quartieri e in punti strategici, in modo tale da agevolare i cittadini a un corretto smaltimento per proteggere l’acqua e l’ambiente”. Inoltre: “Coinvolgere tutti i punti vendita della grande distribuzione nel disporre dei punti di raccolta, presso il proprio esercizio commerciale”.

I consiglieri sottolineano come sia: “Necessario mettere in campo tutte le azioni per proteggere l’ambiente, poiché con un piccolo gesto si può contribuire alla rigenerazione di tutti gli oli alimentari, come oli vegetali e grassi animali usati per fritture, per la preparazione degli alimenti o per la loro conservazione, oli di conservazione dei cibi in scatola, oli e grassi alimentari deteriorati e scaduti ovvero lardo, strutto e burro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uno store internazionale di abbigliamento apre in centro a Terni. Al via le selezioni: “Entro la fine del 2020 l’inaugurazione”

  • Coronavirus, ecco il farmaco più efficace contro ansia, depressione e panico da pandemia

  • Umbria Arancione | La nuova ordinanza regionale nella sintesi grafica

  • Umbria arancione | Misure restrittive confermate dalla Tesei fino al 29 novembre

  • Coronavirus, nove decessi e 344 guarigioni. A Terni superata la soglia dei 1600 attuali positivi

  • Giovane donna dorme sotto la fermata dell’autobus, scatta la gara di solidarietà nel quartiere

Torna su
TerniToday è in caricamento