rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Attualità

Storica società sportiva ternana riparte: “In maniera autonoma. Portiamo in alto i valori radicati in decine di generazioni”

L’annuncio della Leo Basket: “Dopo undici anni di prolifico lavoro insieme concludiamo la collaborazione tecnica e gestionale con la Virtus Basket Terni”

Sessantuno anni di attività, undici di questi all’interno del progetto Union. La società Leo Basket comunica ufficialmente la conclusione della collaborazione tecnica e gestionale con la società Virtus Basket Terni e quindi l’uscita dal progetto Union Basket, dopo undici anni: “Di prolifico lavoro insieme”. Pertanto, dalla stagione in arrivo: “Continuerà l’attività giovanile in maniera autonoma, ripartendo anche con il centro minibasket. Tutti i tesserati del settore giovanile saranno contattati in maniera privata per la prossima organizzazione di una riunione in cui verranno elencate le motivazioni e soprattutto i programmi della società, al fine di permettere ai ragazzi ed alle loro famiglie, di poter liberamente scegliere il proprio futuro cestistico”.

Dal 1961 la Leo Basket ha rappresentato un punto di riferimento nel movimento cestistico territoriale, e non solo. Dalla prima partecipazione al campionato di promozione, fino al raggiungimento di categorie come la Serie B regionale. Un movimento al maschile ed al femminile, in continuo crescendo, anche grazie ad un settore giovanile in piena evoluzione. Da ricordare, ad esempio, la promozione delle ragazze le quali conquistarono la partecipazione al torneo cadetto mentre gli uomini, trascinati da Alberto Scodavolpe poi approdato in massima serie, riuscirono ad approdare in Serie C. Un processo di espansione che ha riguardato anche gli sponsor i quali hanno supportato lo storico club, nel corso del tempo.

Gli anni ottanta si caratterizzarono per ottimi posizionamenti ottenuti al femminile e la nuova promozione in C dei ragazzi. La scomparsa di Leo Seconi, storico fondatore della società, fu un durissimo colpo per tutti. I figli decisero di proseguire l’attività, negli anni novanta, sviluppando ulteriormente il settore giovanile e le attività del mini basket. All’inizio del ventunesimo secolo per la Leo Basket una nuova grande soddisfazione: il ritorno nel palcoscenico nazionale. A questo punto ecco spuntare Giacomo Eliantonio, un vero e proprio talento cresciuto nella Leo. Un cestista in attività che può annoverare una carriera iniziata a Terni e decollata a Siena, vera e propria patria del basket italiano. La prima squadra maschile ha poi raggiunto la Serie C, disputando una stagione 2009/2010 di alto livello, andando a sfidare Capo d’Orlando nella semifinale di Coppa Italia e conquistando il diritto di partecipare alla poule season. Da lì a poco nacque la collaborazione scaturita nel progetto Union.    

A tal proposito: “La Leo Basket desidera ringraziare la Virtus Basket per gli 11 anni passati insieme, che ci hanno permesso di cullare un progetto che ha portato al basket della nostra città titoli regionali sul campo, concedendoci il privilegio di allenare ragazzi speciali, alcuni dei quali hanno continuato a giocare ben oltre i confini della nostra regione, anche a livello nazionale. Ora è tempo di ripartire in autonomia, sempre con i valori che la storia della nostra società ha radicato profondamente in decine di generazioni di uomini e atleti della nostra amata città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Storica società sportiva ternana riparte: “In maniera autonoma. Portiamo in alto i valori radicati in decine di generazioni”

TerniToday è in caricamento