Attualità Centro

PalaTerni e nuovo stadio della Ternana: in arrivo 800 posti di lavoro

Le stime dei progettisti per le due strutture che stravolgeranno l’area del Foro Boario. Per il Palazzetto dello Sport 180 posizioni, 634 per la “casa” rossoverde

Circa ottocento posti di lavoro in più. Sono le stime che i progettisti hanno messo sul tavolo del Comune di Terni in merito ai due progetti che puntano a stravolgere il volto della città da qui ai prossimi anni, ossia il PalaTerni e il nuovo stadio della Ternana. 

I conteggi emergono dalle carte progettuali: il Palazzetto dello Sport vedrà la luce nel 2022, mentre per l’inaugurazione del Liberati i tifosi rossoverdi dovranno aspettare ottobre 2024. Per quanto riguarda lo stadio, i nuovi posti di lavoro attesi  sono 634. Una cifra che comprende le fasi di progettazione, di realizzazione e poi di gestione. In particolare, dei 634, 250 saranno nell’ambito della costruzione, 180 quelli dell’ambito stadio, ossia inerenti a tutte quelle attività che rientrano nel calendario eventi del Liberati, come ad esempio i ristoranti o il settore commerciale, i restanti 204 quelli relativi al progetto della clinica privata, che sorgerà nell’area attualmente di Ternanello, di fatto tra la scuola XX Settembre e la zona del fiume Nera. 

A questa cifra va aggiunta quella relativa al PalaTerni, che a pieno regime porterà lavoro per 180 nuove posizioni, comprese tutte le fasi. Sommando PalaTerni e nuovo stadio si arriva così a 814. A questi numeri c’è da aggiungere poi tutto l’indotto, ossia quelle professionalità e maestranze che lavoreranno indirettamente per far funzionare entrambe le strutture. La cifra complessiva da prendere in considerazione dunque sarà anche destinata a salire. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PalaTerni e nuovo stadio della Ternana: in arrivo 800 posti di lavoro

TerniToday è in caricamento