Il nuovo "taxi sanitario" della Misericordia targato Fondazione Carit

Lo speciale automezzo consegnato all'associazione di volontariato, il presidente Rizzo: "Servizio in aumento"

La consegna del "taxi sanitario"

Un nuovo "taxi sanitario" per la Confraternita della Misericordia di Terni "targato" Fondazione Carit. Consegnato questa mattina all'associazione di volontariato e assistenza lo speciale automezzo, acquistato con il contributo della Fondazione per 32.600 euro, che permetterà alla Misericordia di incrementare il trasporto di anziani e disabili che hanno necessità di raggiungere ospedali e strutture sanitarie per sottoporsi ad esami diagnostici, visite mediche, terapie e ricoveri.

Un “servizio taxi” gratuito, che più in generale è rivolto a tutti gli utenti i quali, anche temporaneamente, non hanno autonomia, economica o logistica, negli spostamenti e che, dopo essere stati costretti all’immobilità e all’isolamento, potranno ora anche fare visita ai propri familiari e conoscenti. Alla cerimonia di consegna, in via Lodovico Silvestri, hanno preso parte il presidente della Fondazione Carit, Luigi Carlini, e di quello della Confraternita della Misericordia, Santino Rizzo, oltre che dell’assessore comunale ai Servizi sociali, Marco Cecconi.

Il veicolo dotato dei meccanismi idonei a partire da una pedana elettrica, può ospitare fino a cinque persone: oltre all’autista e al paziente, un posto è riservato all’accompagnatore e due ai volontari della Confraternita che prestano il loro aiuto nell’assistenza. Il tutto nel massimo del confort e della sicurezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ringraziamo la Fondazione Carit - ha commentato il dottor Rizzo - per il grandissimo contributo che ci ha fornito e che possiamo mettere a disposizione della collettività attraverso questo servizio di grande utilità. Purtroppo le richieste di intervento sono in aumento, perché l’allungamento delle aspettative di vita e l’incremento delle patologie, soprattutto neurologiche, richiedono sempre maggiore attenzione nel garantire un’assistenza dignitosa nei confronti di chi ha bisogno". Rizzo ha poi ricordato che la Fondazione Carit è stata vicina alla Confraternita nell’acquisto di mezzi di trasporto anche in altre occasioni, come nella donazione di un’ambulanza "con la quale - ha aggiunto - sono stati affrontati viaggi più impegnativi non solo nel territorio ternano, ma anche fuori regione". In totale, la Confraternita della Misericordia di Terni - per la quale prestano servizio oltre 50 volontari - garantisce già ogni anno circa 1.600 servizi di “taxi sanitario”. Un numero destinato a crescere grazie a questo nuovo automezzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Il racconto di una mamma: la maestra di mio figlio è positiva al Covid, ecco tutto quello che non funziona nel sistema

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento