Bagarre in consiglio comunale :"Il presidente disattende il regolamento"

Le dichiarazioni del consigliere comunale del M5s Patrizia Braghiroli e la risposta dei capigruppo di centrodestra

Consiglio comunale

"Il presidente del consiglio comunale ha oggi e non solo oggi, completamente disatteso, con l'appoggio della maggioranza tutta un regolamento chiaro e preciso, oggetto di modifica e successiva approvazione del precedente consiglio - ha affermato Patrizia Braghiroli consigliere comunale del M5s, riferendosi a Francesco Maria Ferranti - L'art. 46 al comma 1, infatti, prevede esplicitamente che l'ordine del giorno venga definito sentita la conferenza dei presidenti e il precedente articolo 23 al comma 1 prevede che l'ufficio di presidenza coadiuvi il presidente nell'esercizio delle sue funzioni esaminando in via preventiva i punti di maggior rilevanza. E punti di  maggior rilevanza sono certamente quelli relativi a variazioni di bilancio riguardanti situazioni come l'adeguamento della scuola Carducci. Punti presenti nella seduta di oggi del consiglio comunale. Ed invece - sottolinea Braghiroli - il presidente Ferranti non ha ritenuto opportuno chiedere né al vice presidente di minoranza né ai presidenti dell'assemblea alcun opinione in merito all'ordine del giorno poi oggetto dei lavori dell’aula. La sottoscritta, anche  in qualità di vicepresidente, intende richiamare al rispetto del regolamento al fine di evitare convocazioni delle sedute del consiglio non rispettose delle procedure di garanzia e tutela di tutte le forze politiche presenti nell’assemblea e della validità degli atti stessi che vengono adottati in queste sedute. Chiedo anche il rispetto dell'art 29 comma 8 che prevede che in caso di assenza e impedimento del presidente il vicepresidente che svolge le funzioni vicarie è quello più anziano di età, pertanto in caso di assenza dell’aula di Ferranti deve essere la sottoscritta vice presidente a presiedere i lavori”

La risposta dei capigruppo di centrodestra

"Il presidente del consiglio comunale - sostengono Cristiano Ceccotti (Lega), Lucia Dominici (Fi), Orlando Masselli (Fdi), Michele Rossi (Terni Civica) - al termine della seduta svoltasi venerdì scorso si è consultato con il vice presidente disponibile, in quanto il vice presidente dell’opposizione non era presente e all’estero. Per quanto riguarda la convocazione della conferenza sottolineamo come questa sia da regolamento da convocarsi almeno una volta al mese. Ad oggi questo è avvenuto in abbondanza, venerdì scorso l’urgenza non lo ha consentito. Ringraziamo il presidente e l’ufficio di presidenza per il lavoro svolto che ha consentito l’approvazione di cinque atti amministrativi che erano in scadenza imminente, mettendo così al sicuro rilevanti risorse pubbliche”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Non paga la dose di cocaina al pusher ed è costretto a cedergli i suoi valori personali. La polizia intrappola un 25enne di Orvieto

Torna su
TerniToday è in caricamento