Addio alla stazione di Terni Cospea, un altro pezzo di storia della città

Chiuso il cancello principale e sigillate le porte dell'atrio principale dove i passeggeri attendevano i treni

Addio ad un piccolo pezzo di storia della città di Terni. La stazione di Cospea ha definitivamente chiuso i battenti a distanza di ben ottant’anni dalla sua apertura. Posizionata all’interno della tratta, a binario unico, che collega la città dell’acciaio a Rieti, L’Aquila e Sulmona appena al di fuori del quartiere da cui prende il nome

Un punto di ritrovo per pendolari e studenti che si recavano soprattutto ad Antrodoco Borgo Velino e nelle città universitarie di Rieti e L’Aquila. A causa della crisi, la quale ha imperversato nel corso degli anni, i flussi si sono notevolmente diminuiti diventando fattore ostativo alla prosecuzione del servizio. Nel corso dei primi anni 90’ la stazione poteva beneficiare di 14-18 treni in sosta, le maestose littorine chiamate in gergo ferroviario ‘Micette’. Un capostazione, la sala di aspetto e la biglietteria con tutti i confort del caso. Successivamente si è passati alle macchinette per obliterare i tagliandi e soprattutto alla progressiva automatizzazione dei processi. Anche la stazione è stata al centro degli interventi con i treni che venivano annunciati da un megafono controllato da lontano. Proprio per venire incontro ai passeggeri venne anche costruito un parcheggio adiacente, ormai utilizzato solo dai residenti della zona. Purtroppo però con il trascorrere del tempo si è abbassato notevolmente il numero dei beneficiari concausando la scelta, da parte di RFI, della chiusura definitiva. Al momento la città di Terni può usufruire di una sola stazione, quella principale e ben conosciuta da tutti i residenti. Oltre a quella di Cospea, come detto definitivamente chiusa, è ancora da conoscere il futuro di tutte quelle fermate previste dalla metropolitana di superficie. Si fa riferimento infatti alla tratta della Centrale Umbra in attesa di essere sistemata e riattivata. Cardeto, Ponte Le Cave, Cerqueto, Rivo, Pernice, Macinarotta, Mandorlo, Fosso Canale, Muraiole e Cesi le stazioni in questione per un percorso di circa 3 km complessivi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

Torna su
TerniToday è in caricamento