menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Umbria, temperature record e tanta afa: ma sul fronte sanitario si "respira", i dati sui ricoveri

Il bollettino meteo della Protezione Civile annuncia altre 24 ore nel "forno Umbria"

E' la giornata più calda di questa estate 2018, quella che stiamo vivendo oggi: la percezione del calore è stata di 37-38 gradi, ma in realtà - secondo i bollettini meteo della Protezione Civile - il termometro alle 14 ha toccato quota 34 gradi a Perugia e 36 a Terni. Anche domani altre 24 ore nel "forno" con tanto di bollino rosso.

Ma per fortuna nonostante il grande caldo, sul fronte sanitario, non è scattata nessuna emergenza come testimoniano le statistiche su ricoveri e interventi dei Pronto Soccorso dei nosocomi di Terni e Perugia. Nel ternano non c'è stato nessun incremento di accessi al Pronto Soccorso: gli anziani e i malati cronici - una piccola parte - che nei primi giorni di caldo intenso avevano chiesto assistenza per l'aggravarsi di patologie cardiorespiratorie sono stati tenuti in osservazione e poi rimandati a casa con i propri familiari.

UMBRIA - L'ufficio stampa dell'Ospedale di Perugia ha ribadito, dopo aver sentito il direttore del pronto soccorso, Paolo Groff,  che "non è stata registrata un'attività assistenziale fuori dalla norma". Ma i medici perugini non hanno intenzione di abbassare la guardia tanto è vero che c'è un piano anti-calore per fronteggiare eventuali emergenze: task-force medica e posti letto sempre disponibile per accogliere i pazienti. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La storia di un’artigiana ternana, dal riciclo del materiale di scarto alla trasformazione in pezzi unici: “Collane, bracciali, orecchini su misura”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento