rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Attualità

Vaccini Covid, “flop” Novavax: somministrate in Umbria solo poco più di 300 dosi

I numeri della campagna vaccinale: il più utilizzato è stato il Pfizer con quasi mezzo milione di dosi, il record del 27 gennaio scorso

Arrivato in Umbria il primo marzo, il vaccino anti Covid Novavax non ha riscosso un particolare “successo”. Avrebbe dovuto “convincere” anche i più scettici e invece è finito nell’imbuto che sta stringendo i risultati della campagna vaccinale.

Le prime dosi somministrate sono ad oggi 342 (0,0461%) mentre le seconde dosi ammontano a 129 (0,0173%): la media è di 18 dosi somministrate ogni giorno.

Dando uno sguardo ai numeri della campagna vaccinale nel cuore verde d’Italia, emerge che il vaccino più utilizzato è il Pfizer con 473.582 prime dosi (63,9%) e 478.451 seconde dosi (64,1%) seguito dal Moderna con 126.549 prime dosi (17%) e 136.007 seconde dosi (18,2%).

Il giorno in cui è stato somministrato il maggior numero di vaccini è stato lo scorso 27 gennaio con 11.519 dosi. Da allora, i numeri sono andati continuamente in diminuzione fino a tornare ai livelli del gennaio 2021, periodo di avvio della campagna vaccinale.

Nella giornata di ieri – 24 marzo - sono stati effettuati 491 vaccini: 41 prime dosi (741.161, 85,9%), 90 seconde dosi (86,39%) e 360 booster (553.961, 64,37%) per un totale di 1.452.115 dosi somministrate su 2.096.355 consegnate. Le prenotazioni sono ad oggi 2.572.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini Covid, “flop” Novavax: somministrate in Umbria solo poco più di 300 dosi

TerniToday è in caricamento