Verde pubblico a Terni: “Un disastro prima e tale è rimasto”

La denuncia del capogruppo di Senso Civico Alessandro Gentiletti: “Questa amministrazione altro non è che la prosecuzione di quella precedente”

Parco chiuso della Passeggiata

L’ultimo episodio preoccupante è avvenuto ieri pomeriggio. Un grosso ramo infatti è improvvisamente caduto all’interno dei giardini pubblici della ‘Passeggiata’. Nonostante la presenza di grandi e piccini, in orario di 'punta' , fortunatamente nessuno si è fatto nulla. Stamattina il parco è rimasto chiuso: “Fino a venerdì 21 giugno” come annunciato dall’assessore Benedetta Salvati che poi ha sottolineato come l’obiettivo ora: “È di intervenire puntualmente per la messa in sicurezza degli alberi e procedere successivamente ad interventi più strutturali”.

verde-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alessandro Gentiletti: "I parchi sono polmoni preziosissimi"

Il capogruppo e consigliere di Senso Civico Alessandro Gentiletti, interviene sulla questione: “La situazione del verde pubblico dimostra che questa amministrazione, al di là delle legittime richieste dell’elettorato, altro non è che la prosecuzione di quella precedente. Il verde cittadino era un disastro prima e tale è rimasto ora. Gli avvenimenti di questi giorni ne sono l’ulteriore conferma: il crollo alla Passeggiata è grave, e solo per la prontezza dei cittadini, si sono evitati danni alle persone. Lo stato delle vie cittadine, con le ricrescite degli alberi che in alcuni casi rendono inutilizzabili i marciapiedi ed arrivano persino a lambire i primi piani dei palazzi, è vergognoso. Una città come Terni merita ben altra attenzione – afferma Gentiletti - Sconfortanti le parole di ieri dell’assessore all’Ambiente che in consiglio comunale ha ammesso che si proseguirà con i costosi affidamenti ad Afor e che la gara per la manutenzione del verde pubblico verrà fatta solo per l’anno prossimo.  Lo stato di abbandono del verde è palese per quanto riguarda i parchi pubblici la stragrande maggioranza è interdetta ai cittadini. Una situazione di disagio forte, nella stagione estiva, particolarmente calda a Terni, i parchi sono polmoni preziosissimi che devono essere a disposizione dei Ternani.  Noi chiediamo all’assessore all’Ambiente di attivarsi quanto prima e di entrare finalmente in una modalità operativa – chiosa il consigliere-  visto che in questi dodici mesi la città non si è accorta della sua presenza”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • “Angeli” in corsia nell’ospedale di Terni, la lettera: “Grazie per l’assistenza e la disponibilità verso nostra madre”

  • Tragedia a Terni, rinvenuto dalla polizia di Stato cadavere di un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento