Attualità Amelia

"Zone rosse" in provincia, Amelia spera di rientrare in "arancione". C'è attesa per la relazione del Cts

La sindaca Laura Pernazza pubblica un resoconto della situazione epidemiologica in città in attesa della relazione del Cts: "Attendiamo fiduciosi le determinazioni regionali"

C'è attesa fra i cittadini di Amelia che con i "colleghi" di San Venanzo condividono lo status di "zona rossa" nella provincia di Terni. Nel pomeriggio di oggi, venerdì 19 febbraio, dovrebbe arrivare la valutazione del comitato tecnico scientifico regionale che lavora in stretto contatto con il nucleo epidemiologico della regione Umbria e l'Istituto superiore di sanità.

I dati incoraggianti

I dati su Amelia sembrano tornare incoraggianti per un rientro in "zona arancione". Dal 12 febbraio, con 116 casi accertati, si è passati all'aggiornamento del 18 febbraio che riporta 74 casi di persone attualmente positive al covid-19. Un segnale che farebbe ben sperare per un progressivo ritorno a una normalità relativa che si sostanzierebbe, in primis, con la riapertura della didattica in presenza.

"Ringrazio la Presidente Tesei per l’interessamento dimostrato nei confronti della nostra comunità - scrive la Pernazza sulla sua pagina Facebook - al fine di verificare l’andamento epidemiologico e valutare le eventuali azioni da intraprendere. La giunta è in attesa del verbale del Cts che fotografa ogni venerdì l’andamento. Confidiamo - aggiunge - che l’analisi della situazione porti ad una revisione del provvedimento di zona rossa per il nostro Comune considerando l’andamento dei contagi".

Schermata 2021-02-18 alle 17.01.27-2

Quindi un cenno sul trend: "L'incidenza del contagio che passa da 365,79 nella settimana del 18/24 gennaio a 130,64 della settimana 8/14 febbraio attestandosi su livello di rischio basso che negli ultimi giorni non si sono sostanzialmente registrati contagi.

Chiediamo pazienza ai cittadini in attesa di attendere l’esito delle valutazioni del Cts regionale. I risultati ottenuti dimostrano che, seppur con gravi sacrifici, le restrizioni adottate hanno sortito lo sperato effetto questo però non deve indurre i cittadini ad abbassare la guardia. La gravità della situazione a livello regionale e nazionale (a causa delle varianti) - conclude - ci deve spingere verso comportamenti più pudenti possibili. Attendiamo fiduciosi le determinazioni regionali".

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Zone rosse" in provincia, Amelia spera di rientrare in "arancione". C'è attesa per la relazione del Cts

TerniToday è in caricamento