Allerta Coronavirus, controlli a tappeto della polizia di stato: denunciato un trentaseienne

Il giovane nel momento in cui è stato controllato ha dichiarato agli agenti di essere venuto a Terni per vedere un amico

foto controlli

Proseguono i servizi della polizia di stato per la verifica dell’osservanza di quanto disposto nelle riunioni del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presiedute dal Prefetto di Terni Emilio Dario Sensi.

Un’attività espletata con controlli capillari del territorio, servizi potenziati dal Questore con il controllo di strade, stazioni, centri di aggregazione, per contrastare il diffondersi del Coronavirus, anche attraverso la limitazione della mobilità.

Gli agenti sono tenuti a verificare la sussistenza dei validi motivi che hanno indotto un cittadino ad uscire di casa, se la causa è priva di giustificazione e non rientra in quanto previsto dalla legge, scatterà una denuncia; è questo quello che è successo ad un cittadino nigeriano di 36 anni che è stato fermato in centro dalla squadra volante.

Il ragazzo, residente a Foligno, che ha dichiarato agli agenti di essere venuto a Terni per vedere un amico, è stato denunciato ai sensi dell’art. 650.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nella notte a Terni, commerciante trovato morto nel suo negozio

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento