rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Cronaca

Terni, detenuto crea il caos in carcere mandando due poliziotti al pronto soccorso

Il 36 enne tunisino ha sferrato calci e pugni. Il Sappe: “La misura è colma, sicurezza ormai pari a zero”

Due poliziotti al pronto soccorso e un altro medicato nell’infermeria del carcere. Questo il risultato dell’ultimo episodio di violenza nella casa circondariale di Terni. A denunciarlo Fabrizio Bonino, segretario nazionale per l’Umbria del Sindacato autonomo polizia penitenziaria. “Tutto è successo dopo le 17 - racconta il Sappe - quando un detenuto tunisino di 36 anni del circuito di media sicurezza ha deciso di scendere in una sezione detentiva non sua con la scusa di portare il tabacco a un altro recluso”. 

“Al giusto stop - continua il Sappe - dell’agente di servizio, il detenuto ha sferrato un calcio nelle parti intime, soccorso da un ispettore e un sovrintendente a loro volta aggrediti. L’ispettore colpito al volto ha riportato diverse escoriazioni, contuso anche il sovrintendente. È ormai evidente - conclude Bonino - che nella casa circondariale di Terni la sicurezza sia pari a zero”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, detenuto crea il caos in carcere mandando due poliziotti al pronto soccorso

TerniToday è in caricamento